Pallanuoto, World League: domani Italia-Russia, un Settebello con qualche novità

can_21-e1438606210120.jpg

A poco più di due mesi di distanza dall’ultima apparizione ufficiale, torna in acqua il Settebello, che domani affronterà a Mosca la Russia nel primo match del girone preliminare della World League 2015/2016. Non una sfida qualunque per la banda guidata da Sandro Campagna: importante ritrovare le sensazioni mancate nell’ultima parte del Mondiale di Kazan e, soprattutto, valutare i nuovi inserimenti in vista della fondamentale annata che li aspetta, quella olimpica. L’Italia ovviamente parte da favorita nello scontro con i russi, visti anche i precedenti (il più recente, proprio nella competizione iridata russa, è stato vinto da Tempesti e compagni). Nel girone azzurro presenti anche Turchia e i vice campioni della Croazia.

Come più volte detto in questi giorni, in chiave Rio il ct azzurro ha messo a segno due “acquisti”: l’attaccante e capitano dell’AN Brescia Christian Presciutti (senatore del Settebello nel biennio fantastico tra Shanghai e Londra) e il centroboa francese della Pro Recco Michael Bodegas, che portano classe ed esperienza nella rosa italiana. Vista l’assenza di Stefano Tempesti, portiere e capitano azzurro, sarà affidato a Marco Del Lungo il compito di difendere i pali della squadra di Campagna. Per quanto riguarda gli altri giocatori, l’ossatura della rosa azzurra resta più o meno simile a quella delle ultime uscite, con un’età media di molto al di sotto dei 30 anni.

Questi i convocati azzurri: 

Marco Del Lungo, Christian Presciutti e Nicholas Presciutti (AN Brescia), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Giacomo Bini, Tommaso Busilacchi e Paolo Oliva (Bpm Sport Management).

“Si riparte dalla Russia e proprio lo scorsa edizione iridata ci servirà d’esperienza. Dovremo far tesoro degli errori commessi e sappiamo bene quali sono stati. L’esperienza a Kazan non è stata negativissima, ma d’ora in poi dobbiamo sfruttare ogni partita, che sia di World League, di Europeo, o di allenamento, per far tesoro degli sbagli commessi e migliorare la competitività e gli automatismi. Il ritorno di Christian Presciutti e l’ingresso di Mike Bodegas hanno dato entusiasmo alla squadra, insieme a sostanza e qualità. Abbiamo soluzioni di gioco migliori da attuare con questi due giocatori. Ho una rosa di 22 atleti molto forti, e tutti dovranno lottare per avere un posto in prima squadra. Tutti dovranno faticare molto sia a livello fisico che mentale per farsi trovare pronti ogni volta che verranno chiamati in causa. Il mio compito poi sarà quello di garantire la miglior rosa per ogni incontro ad iniziare da queste tre gare di World League che dovremo sfruttare al meglio in vista degli Europei di Belgrado, che metteranno in palio un pass olimpico”. Le parole alla FIN di Sandro Campagna.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Deepbluemedia/Insidefoto

Lascia un commento

Top