Pallanuoto, World League: Bodegas, debutto ok! L’Italia batte la Russia 16-11

Settebello-3-italia-pallanuoto-maschile-foto-pagina-facebook-fina-deepbluemedia.jpg

Era tanta la curiosità nel vedere all’opera il “nuovo” Settebello di Sandro Campagna e le attese non hanno deluso. Nel primo match del girone preliminare di World League, a Mosca, gli azzurri si sono sbarazzati della Russia per 16-11 vincendo e convincendo. In molti aspettavano l’esordio di Michael Bodegas in calottina azzurra e l’italo-francese ha sbalordito tutti con una performance super (top scorer con quattro reti). Prossimo appuntamento tra circa un mese a Roma con la Turchia.

Primo quarto strepitoso da parte degli azzurri, per l’occasione non guidati da Tempesti in porta (restato in Italia), ma da Marco Del Lungo, che non l’ha fatto assolutamente rimpiangere. I protagonisti sono i centroboa, attesissimi (a segno la coppia recchelina formata da Aicardi e Bodegas), e i tanto rimpianti mancini, non presenti a Kazan (in rete sia Bini che Gallo). Nella seconda frazione si sveglia la Russia, che va a segno tre volte, ma risponde alla grande l’Italia, con un Valentino Gallo in versione anni d’oro (alla fine una tripletta per lui) e le reti di Giorgetti e Giacoppo. Come al solito il Settebello non si fa mancare il calo di tensione, che arriva alla ripresa del gioco: i russi si aggiudicano il terzo quarto per 5-4, ma le gioie arrivano lo stesso, con il ritorno al gol di Christian Presciutti, a più di due anni di distanza dall’ultima volta. Il quarto periodo è formalità: l’Italia si limita a gestire il cospicuo vantaggio, va più volte a segno (anche se soffre ancora qualche amnesia difensiva) e conquista il successo.

Russia-Italia 11-16

Russia: Antonov 0, Merkulov 1, Vasilyev 0, Bychkov 1, Bugaychuk 0, Krasnov 0, Ashaev 1, Balakirev 2, Latypov 1, Kholod 1, Lisunov 2, Shepelev 2, Fedotov 0. All. Shagaev

Italia: Del Lungo 0, Di Fulvio F. 1, Gitto N. 0, N. Presciutti 0, Giorgetti 1, Bini 1, Giacoppo 2, Gallo 3, C. Presciutti 2, Bodegas 4, Aicardi 2, Busilacchi 0, Oliva 0. All. Campagna

Arbitri: Molnar (ung), Adzic (mne)

Note

Parziali: 0-4 3-4 5-4 3-4 Spettatori 1000 circa. Osservato un minuto di silenzio per la morte del centroboa della nazionale e del Sintez Kazan Vlad Timakov, scomparso il 6 settembre. La partita subisce 15 minuti di ritardo per problemi tecnici. Superiorità numeriche: Russia 4/4, Italia 2/6 + 1 rigore. Ammonito Shagaev per proteste.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Deepbluemedia

Lascia un commento

Top