Pallanuoto, A1 femminile: le giovani azzurre da seguire nel prossimo campionato

Agnese-Cocchiere-FB-RN-Bogliasco.jpg

Nella giornata di sabato prenderà il via il campionato di Serie A1 di pallanuoto femminile. Tra le dieci squadre che saranno impegnate, proviamo a stilare una lista delle giovani atlete italiane più interessanti in ottica futura.

Ha sicuramente la mano calda, e l’ha dimostrato ad esempio durante i Campionati del mondo Under 20 disputatisi a Volos in Grecia, Claudia Roberta Marletta. Classe 1995, ha un ottimo fiuto del gol che potrebbe consentirle di ritagliarsi uno spazio e una visibilità importante all’interno dell’Orizzonte Catania, dove giocherà nella prossima stagione.

Tra le giovanissime, può farsi spazio Agnese Cocchiere, tra le assolute protagoniste dei Giochi Europei di Baku. A 16 anni, ha dimostrato di avere un potenziale realizzativo notevole. Difficile possa trovare molto spazio, ma le prossime stagioni potrebbero formarla in vista del prossimo quadriennio olimpico. Ha un anno in più, e come la Cocchiere gioca nella RN Bogliasco, Giulia Millo, che come la compagna si è già resa protagonista di ottime performance in campo internazionale.

Durante l’estate Fabiana Sparano, portiere classe 1995 con una buona esperienza in Serie A1, è passata alla RN Bologna, squadra neopromossa che punta a confermarsi ai massimi livelli italiani. Il giovane portiere azzurro può trvare qui un ambiente ideale a crescere e a sviluppare le proprie capacità in vasca. In un ruolo complesso, il suo nome è tra quelli più interessanti.

Purtroppo, tante giocatrici interessanti del panorama nazionale hanno abbandonato la Serie A1. Carla Carrega, ad esempio, abbina studio e sport negli Stati Uniti, mentre Arianna Gragnolati dal Rapallo si è trasferita in Spagna. Assieme, queste due atlete hanno fatto la fortuna dell’Italia ai Mondiali Under 20 e anche in ottica nazionale maggiore possono crescere molto nei prossimi anni. Altro nome di altissimo interesse quello di Domitilla Picozzi, che però attualmente è in Serie A2 con la SIS Roma. Classe ’98, anche con atlete di età superiore ha dimostrato di cavarsela egregiamente.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: FB RN Bogliasco

Lascia un commento

Top