Pallamano, Serie A maschile: due cambi in vetta alle classifiche, i risultati della terza giornata

maione-fasano-figh.jpg

Terzo turno della Serie A di pallamano maschile che sconvolge le classifiche con ben due cambi nelle prime posizioni. Nella giornata odierna si sono anche disputate sfide importanti in chiave poule play-off, dove abbiamo potuto intravedere anche le principali mine vaganti della stagione.

GIRONE A: il Principe Trieste approfitta del turno di stop della capolista Bozen per portarsi in testa alla graduatoria sconfiggendo in casa la Metallsider Mezzocorona 34-23. Bellissima vittoria per i friulani che si candidano fortemente per un ruolo da protagonisti nella stagione.

Dietro ai bianco-rossi c’è però il Cassano Magnago, che non molla la lotta per la vetta sconfiggendo 29-26 il Merano a domicilio.

Conquista tre punti importante anche il Pressano grazie al successo di misura 25-24 sul campo di un ottimo Eppan.

Netto successo della Forst Brixen, che tra le mura amiche supera il Malo 33-20.

GIRONE B: anche in questo raggruppamento arriva un cambio al vertice della classifica, dove il Romagna si porta in testa grazie al successo per 29-18 contro l’Estense Ferrara. La squadra di Imola non è però la sola a 9 punti, dove troviamo anche la Luciana Mosconi Dorica Ancona grazie al soffertissimo successo 31-29 sulla neo-promossa Rapid Nonantola.

Si risolleva anche l’Ambra, vittoriosa in casa contro la Nuova Era Casalgrande 38-22.

Il Bologna passa a Cingoli per 30-25.

GIRONE C: ancora un netto successo per la Junior Fasano, capolista della divisione sud. Questa volta a cadere sotto i colpi di Maione (7 reti) e compagni è il Benevento con il punteggio di 36-17.

Incredibile vittoria nel derby laziale dell’Hc Fondi per 27-26 sul Gaeta al termine di una sfida ricca di emozioni.

Conquista altri 3 punti fondamentali la Teamnetwork Albatro Siracusa contro un Conversano mai domo, sconfitto solo di una rete per 24-23.

Dimostra di avere carattere anche il Città San’t Angelo, che davanti al proprio pubblico si impone per 26-17 sulla Lazio di mister Giuseppe Langiano.

 

Foto:FIGH

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top