Pallamano, Serie A Maschile: analisi e top3 azzurri della quarta giornata

Romagna-e1444741082243.jpg

Dopo la quarta giornata, inizia a prendere forma il campionato italiano di Serie A maschile di pallamano, con la classifica che si delinea sempre più, mostrandoci le favorite per lo scudetto e le squadre che lotteranno per non retrocedere.

GIRONE A: dopo il successo 27-23 sul Principe Trieste, il Bozen riconquista la vetta della graduatoria, candidandosi per il ruolo di favorita nella lotta per il tricolore.

Buon inizio di stagione anche per il Cassano Magnago che, dopo il successo ai rigori sull’Eppan, aggancia proprio gli altoatesini a quota 9 punti.

Possibile sorpresa della stagione potrebbe essere la Forst Brixen, vittoriosa sul campo della Metallsider Mezzocorona e terza forza del raggruppamento con 8 punti.

GIRONE B: il successo in casa della Nuova Era Casalgrande fa volare il Romagna al primo posto in classifica con un filotto di quattro vittorie consecutive. 

Staccate di tre punti ci sono Terraquilia Carpi, Luciana Mosconi Dorica Ancona ed Ambra. che cercheranno di avvicinarsi alla capolista nella prossima giornata.

Ricordiamo che proprio il Romagna non ha ancora osservato il turno di riposo, per cui i giochi per il primo posto sono ancora apertissimi.

GIRONE C: prosegue senza interruzioni la marcia della Junior Fasano, che sabato scorso si è imposta nettamente sul Gaeta per 37-23.

A pari punti con i pugliesi c’è la Teamnetwork Albatro Siracusa. I siciliani partono dunque con un leggero vantaggio rispetto alle altre formazioni per la conquista della poule play-off.

Top 3 italiani

3- Demis Radovcic (SSB Bozen)

2- Pasquale Maione (Junior Fasano)

1- Luca Maraldi (Ambra)

Foto: FIGH

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top