Pallamano, Qualificazioni Europei 2016: la Serbia ai raggi X

pallamano-serbia-sanja-radosaljevic.jpg

Nella giornata di domani la Nazionale italiana di pallamano femminile affronterà la Serbia nel secondo turno di qualificazione ai prossimi Campionati Europei, che si disputeranno a dicembre 2016 in Svezia. 

Andiamo ad analizzare le avversarie delle azzurre ai raggi X, giocatrice per giocatrice, per scoprire meglio le caratteristiche della formazione vice-campione del mondo.

Sanja Radosavljevic: la 20enne rappresenta il futuro del movimento serbo. E’ sicuramente uno dei migliori terzini del campionato e con 9 reti si è messa in luce anche nell’esordio contro l’Ucraina.

Jelena Zivkovic: terzino destro classe 1991, dotata di un gran tiro e abile nell’uno contro uno. Sarà da tener d’occhio.

Kristina Liscevic: la centrale del Metz è il cuore pulsante della squadra. Dalle sue giocate nascono i maggiori pericoli per le difese avversarie. Molto concreta anche al tiro.

Katarina Krpez: l’ala destra fa da anello di congiunzione tra la nuova e la vecchia generazione. Già presente nella finale del Mondiale 2013, è uno dei grandi talenti della rappresentativa.

Jovana Stoiljkovic: terzino sinistro, rappresenta un’ottima carta da giocare a partita in corso. Con i suoi gol e la sua forza garantisce gol e solidità difensiva.

Sanja Rajovic: la linea sei 6 metri è il suo habitat ideale, dove crea scompiglio tra le maglie avversarie, lasciando spazi per le bombardiere.

Dijana Radojevic: vero jolly, può giocare sia in attacco che in difesa.

Ivana Filipovic: terzino sinistro, potrebbe trovare spazio a risultato acquisito, considerando le alternative nel suo ruolo.

Tamara Georgijev: da questa stagione alle turche dell’Ardesen, potrebbe finalmente esplodere e trovare spazio anche in Nazionale.

Andjela Janjusevic: appena 20 anni, ma un grande talento da esprimere. Anche lei terzino sinistro, si alterna con Radosavljevic anche nel Radnicki Kragujevac, squadra militante in Champions League.

Ivana Prijovic: centrale classe 1992, limitata fisicamente per via dell’altezza.

Marija Petrovic: alternativa a Rajovic nel ruolo di pivot, è una delle più giovani del gruppo con i suoi 21 anni.

Jovana Risovic: una delle eroine del Mondiale 2013. Terza miglior portiere dell’ultima rassegna iridata con quasi il 50% di parate.

Marina Pantic: riserva di Risovic, si comporta bene nelle occasioni in cui è chiamata in causa con ottimi interventi.

Foto: profilo Facebook Sanja Radosaljevic

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top