Pallamano femminile, Qualificazioni Euro 2016: passi avanti per l’Italia, ma ad Andria passa la Serbia

Pallamano-Italia-femminile-FIGH-e1444590754709.jpg

Nuova sconfitta per la Nazionale di pallamano femminile nel gruppo 2 di qualificazione ad Euro 2016. Ad Andria è la Serbia vice-campione del mondo ad imporsi sulla rappresentativa del Bel Paese con il punteggio di 32-19.

Italia che comunque gioca un buon primo tempo, con Anika Niederwieser assoluta protagonista della sfida con reti incredibili che allungano la parità addirittura sul 9-9 poco prima del 20′. Nella seconda parte, tuttavia, le azzurre pagano la fatica e, complice anche la velocità in contropiede di Katarina Krpez, chiudono in svantaggio la frazione 10-15.

Nella ripresa le ragazze del tecnico Mia Radoi provano da subito più volte la conclusione, ma è una straordinaria Jovana Risovic a chiudere la porta, costringendo all’errore anche Niederwieser in contropiede. La Serbia inizia a carburare in attacco, trovando sempre più varchi nella difesa italiana e allungando sul 21-13 dopo 10′. Da qui la Nazionale inizia a sbandare, con troppi errori in fase di impostazione che consentono alle slave di arrivare al tiro con estrema facilità. La neo-entrata Francesca Luchin prova a respingere gli assalti, ma la panchina italiana è costretta a chiamare il time-out a 9′ dalla fine sul 17-27. La stanchezza ha ormai preso il sopravvento sulle azzurre ed un rigore di Ivana Filipovic fissa il punteggio sul definitivo 32-19.

Se si considera la prestazione di mercoledì scorso a Praga, la Nazionale ha fatto notevoli passi avanti sia dal punto di vista della creatività offensiva che della solidità difensiva. Tuttavia, il divario con le squadre di medio-alto livello è ancora molto grande e la qualificazione ad una competizione internazionale sembra molto lontana.

Il tabellino della sfida:

11 ottobre | h 19:00 | ad Andria
Italia – Serbia 19-32 (p.t. 10-15)
Italia: Prunster, Luchin, Gheorghe 1, Dalla Costa, Rotondo 3, Del Balzo 1, Zuin 1, Cappellaro 1, Costa 1, Niederwieser 8, Napoletano, Ganga, Babbo, Fanton 2, Ravasz 1. All: Mia Radoi – Tamas Neukum – Peter Nagy
Serbia: Pantic, Radosavljevic 3, Krpez 7, Zarkovic, Zivkovic 8, Prijovic 1, Janjusevic, Risovic, Rajovic 1, Filipovic 1, Georgjev 3, Radojevic, Koludznic, Stojlkovic 3, Liscevic 5, Petrovic. All: Sasa Boskovic
Arbitri: Alexey Kiyashko (RUS) – Dmitriy Kiselev (RUS)
Delegato EHF: Ioannis Meimaridis (GRE)

Foto: FIGH

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top