Nuoto, Coppa del Mondo: Seebohm e Van Der Burgh in forma smagliante a Singapore

Seebohm-nuoto-foto-fb-fina-dpm.jpg

A Singapore si è gareggiato (quasi) regolarmente per la seconda ma unica giornata della quinta tappa della Coppa del Mondo di nuoto. Tutto il programma di ieri, infatti, era stato annullato per colpa dell’eccessivo smog che ha mandato in tilt la città. Le gare non saranno recuperate e, come già previsto, sono state eliminate anche le lunghe distanze. In tutto questo, dunque, tempistica più rapida e tanto show da parte dei velocisti.

L’australiana Emily Seebohm continua il suo rapporto particolare con i 100 dorso di cui è campione mondiale da quest’estate. Il 58”72 realizzato per vincere con quasi due secondi di distacco su Katinka Hosszu (1’00”07) è infatti l’ennesimo sub 59” della fuoriclasse aussie, regolare come poche e destinata a dominare a lungo la specialità. in gran forma anche le sorelle Campbell, che già avevano stupito con un 100 stile libero sotto i 53” nella tappa di Pechino. Questa volta Cate (prima) e Bronte (seconda) si peggiorano leggermente, ma soprattutto il 53”09 della maggiore – beffata a Kazan – è un crono di altissimo profilo internazionale. Ancora una volta sotto il minuto nei 100 rana il sudafricano Cameron Van Der Burgh: 59”38 per iniziare a scaldare i motori nella sfida al primatista mondiale Adam Peaty in ottica Rio 2016.

Meno devastante del normale, Katinka Hosszu termina l’unica apparizione in quel di Singapore con un bottino comunque più che soddisfacente. Due “comode” vittorie (4’37”30 nei 400 misti e 4’12” netto nei 400 sl), un argento e due bronzi per Iron Lady, che a Hong Kong aveva ottenuto ben otto ori in due giorni consecutivi. L’australiano Daniel Smith vince con distacco i 200 stile libero in 1’48”15, la giamaicana Alia Atkinson continua a fare la voce grossa nella rana (ennesimo successo nei 50, 30”74) e la danese Jeanette Ottesen si prende i 50 farfalla in 25”84. Infine, come da tradizione nelle tappe asiatiche della Coppa del Mondo, c’è tanto Giappone al vertice, seppur con tempi mediocri: Katsumi Nakamura vince i 50 sl in 22”47 (battuto l’enfant prodige australiano Kyle Chalmers, staccato di cinque centesimi), Yuki Shirai conquista i 200 dorso in 1’57”96 e Masato Sakai fa suoi i 100 farfalla in 53”53.

La prossima tappa della Coppa del Mondo si disputerà a Tokyo tra il 28 e il 29 ottobre, poi a inizio novembre gran finale in Medio Oriente (Dubai e Doha) con la possibile presenza di atleti italiani.

I RISULTATI COMPLETI DI OGGI

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

 

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Fina/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top