Motomondiale, GP Australia 2015: pole per Mcphee, Kent penalizzato in Moto3. Rins 1° in Moto2

alex-rins-pagina-fb-alex-rins.jpg

Arriva la prima pole in carriera per John Mcphee (1:36.540), in Moto3, al termine di una qualifica che in pista, però aveva emesso un altro dato significativo. Il più veloce, infatti, era stato il leader della classifica mondiale Danny Kent che con il suo 1:36.180 aveva rifilato distacchi abissali a tutti, dando la netta impressione di volare letteralmente lungo i saliscendi della pista di Philipp Island (Australia). Tuttavia il britannico del Team Leopard è stato penalizzato per aver proceduto lentamente in traiettoria nel corso delle PL3 e domani partirà in settima posizione. Una condizione che però lo danneggia fino ad un certo punto visto il ritardo in graduatoria di Enea Bastianini, secondo del campionato del mondo, e apparso in grande difficoltà nel corso delle prove. Un 29esimo tempo per Enea che non è certo ben augurante per il GP di domani e servirà davvero un cambio di rotta drastico per poter sperare in una prestazione di livello. Alle spalle di Mcphee, troviamo il solito Miguel Oliveira su KTM in 1:36.606, ormai una certezza della categoria e il veterano Efren Vazquez (Leopard Racing) in 1:36.693 che, dopo un lungo digiuno che durava da Indianapolis 2014, riabbraccia la prima fila. Primo degli italiani è stato Romano Fenati che scatterà dalla seconda fila alla ricerca del quarto podio stagionale. Per chiosare, la sorpresa di giornata  è rappresentata Maria Herrera (Husqvarna Factory Laglisse), anche lei retrocessa però di 3 posizioni per le stesse motivazioni di Kent nel PL1 e partenza dalla 11esima casella.

ORDINE DEI TEMPI MOTO3

moto3 australia

 

Terza partenza dalla prima piazzola per Alex Rins che nel corso di questo weekend australiano sta facendo vedere cose eccellenti alla guida della sua Kalex. L’1:32.523 è valso il best time di giornata e lo spagnolo del Team Paginas Amarillas HP 40 ha mostrato un ritmo in ottica gara notevole che possano dargli il ruolo di favorito. Alle spalle dell’iberico un’autentica new entry per le parti alte della griglia di partenza. Parliamo di Axel Pons, fattosi notare in questi anni di Motomondiale più per il pesante cognome che porta (figlio di Sito Pons) che per le prestazioni in pista. Ebbene, in quest’occasione, sono i tempi (1:32.737) a parlare per lui e a metterlo in seconda posizione. Per chiudere la top3 il consistente Sam Lowes (1:32.787) che potrebbe essere un altro pretendente importante per la vittoria di tappa. E il campione del mondo in carica Johann Zarco? Il francese non è andato oltre il settimo tempo (1:33.039) e non ha dato l’impressione di essere molto in feeling con il circuito australiano. Per quanto concerne gli italiani, il migliore è stato Lorenzo Baldassarri nono a +0.679 secondi dalla vetta. A chiosa, Tito Rabat, dopo la caduta nel corso del PL2, ha deciso di non prendere parte alle prove e conseguentemente alla gara di domani, già sofferente per i postumi di un incidente in allenamento costatogli una frattura al braccio sinistro.

ORDINE DEI TEMPI MOTO2

moto2 australia

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB Alex Rins

Twitter: @Giandomatrix

 

Lascia un commento

Top