Judo: i convocati italiani per il Grand Slam di Abu Dhabi

Judo-Edwige-Gwend1.jpg

Da domani, venerdì 30 ottobre, fino a domenica 1° dicembre, Abu Dhabi ospiterà il quarto Grand Slam dei cinque previsti per questa stagione, dopo quelli di Baku, Tjumen’ e Parigi. La capitale degli Emirati Arabi Uniti resterà così al centro dell’attenzione del judo internazionale pochi giorni dopo l’esperienza dei Campionati Mondiali junior (clicca qui per saperne di più).

L’Italia sarà presente al torneo con quindici elementi, dopo la rinuncia ufficiale da parte dell’infortunata Odette Giuffrida (clicca qui per saperne di più). Nel settore maschile, le novità sono rappresentate dai rientri di Carmine Di Loreto (60 kg) ed Emanuele Bruno (66 kg), due dei famosi esclusi dai Mondiali di Astana 2015, e dalla presenza di Enrico Parlati nella categoria 73 kg. Praticamente, sembra quasi essersi ricomposto il gruppo che avrebbe voluto Pino Maddaloni nella competizione iridata, con l’unica eccezione proprio dei 73 kg: tenuto – giustamente – a riposo Andrea Regis, dopo le brutte esperienze dei due tornei disputati dal rientro alle gare, l’Italia schiererà il solo Parlati, lasciando nuovamente a casa Marco Maddaloni, anche di fronte alla possibilità di utilizzare un altro posto a disposizione. Una situazione che conferma i nostri timori circa la tacita esclusione del campano dalla nazionale per i tornei che contano, il che pregiudicherebbe le sue possibilità di andare a cercare la qualificazione olimpica (clicca qui per saperne di più). Staremo a vedere se il suo nome ricomparirà in vista della tournée asiatica del prossimo mese, ma per ora le nostre perplessità non hanno ricevuto nessuna smentita.

Passando al settore femminile, detto dell’assenza di Giuffrida, dobbiamo anche in questo caso notare i rientri delle due atlete “tagliate” prima di Astana 2015, Giulia Cantoni (70 kg) ed Elisa Marchiò (+78 kg). Occasione d’oro anche per la giovane Valeria Ferrari (70 kg), mentre la punta della squadra sarà come sempre Edwige Gwend, che nella categoria 63 kg potrà beneficiare della sesta testa di serie grazie alla sua lusinghiera posizione nel ranking mondiale, rafforzata dopo la vittoria al Grand Prix di Tashkent. Tra l’altro, anche Assunta Galeone (78 kg) potrà beneficiare di uno status di protezione per i primi turni, visto che dovrebbe essere accreditata dell’ottava testa di serie nella sua categoria, approfittando dell’assenza di qualche avversaria (l’azzurra è infatti la numero sedici del ranking mondiale).

CONVOCATI

Uomini: Carmine Maria Di Loreto (60 kg), Emanuele Bruno (66 kg), Elio Verde (66 kg), Enrico Parlati (73 kg), Antonio Ciano (81 kg), Walter Facente (90 kg), Domenico Di Guida (100 kg)

Donne: Valentina Moscatt (48 kg), Maria Centracchio (57 kg), Giulia Quintavalle (57 kg), Edwige Gwend (63 kg), Giulia Cantoni (70 kg), Valeria Ferrari (70 kg), Assunta Galeone (78 kg), Elisa Marchiò (+78 kg)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top