Il Lombardia 2015: il meteo sulla corsa. Pioggia su quasi tutto il percorso

Vincenzo-NIbali-Astana-Foto-Gianluca-Santo.png

245 chilometri, da Bergamo a Como, a dividere i corridori dall’arrivo dell’ultima Classica Monumento dell’anno, Il Lombardia. Molto probabilmente sarà anche la più dura: il cambio di percorso, con l’aggiunta dell’aspro Muro di Sormano, fanno sì che siano i grimpeur a giocarsi il successo.

Salite ma non solo. Altro importante fattore sulla corsa sarà il meteo che si preannuncia rivale del gruppo. Certa la pioggia alla partenza di Bergamo: addirittura previsti 10 millimetri, con temperature basse e forte vento. Anche andando avanti con il percorso la situazione non sembra cambiare: entrati in provincia di Como, con l’approccio a tutte le ascese di giornata (compreso lo storico Ghisallo), dovrebbero esserci precipitazioni, anche se più lievi rispetto alla partenza. Un po’ più di fortuna per i corridori in vista del traguardo di Como, con delle schiarite che dovrebbero coincidere con l’arrivo della corsa (17 circa).

Ancora una volta dunque il maltempo diventa protagonista del Lombardia. Impossibile dimenticare il 2012, con l’arrivo in solitaria di Joaquim Rodriguez in una vera e propria tempesta.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Gianluca Santo

Tag

Lascia un commento

Top