Golf, Turkish Open: Dubuisson raggiunge van Zyl in testa, McIlroy pronto all’assalto

Victor_Dubuisson_Round_3_Open_de_France_2013_t132232-e1446329530120.jpg

Victor Dubuisson (69 64 67) e Jaco Van Zyl (61 69 70) si ritrovano appaiati a quota -16 (200) colpi al comando del Turkish Open (montepremi $ 7.000.000), prima delle quattro gare delle Final Series che chiudono la stagione sull’European Tour. Al Montgomerie Maxx Royal di Antalya, Dubuisson (che ha conquistato il suo unico titolo sul Tour proprio in Turchia due anni fa) è risalito dal quarto posto con un 67 (-5) segnando sette birdie e due bogey, mentre Van Zyl ha cercato di difendersi in un tutti i modi con un 70 (-2) frutto di tre birdie e un bogey.

La coppia di testa inizierà il giro finale con un colpo di vantaggio sul thailandese Kiradech Aphibarnrat e sul nordirlandese Rory McIlroy (201, -15), che ha rilanciato ulteriormente le proprie ambizioni con il terzo -5 consecutivo. E il numero tre al mondo, di fatto, non è il favorito numero soltanto perché non è al primo posto in classifica. Poco più staccati, ma anche loro con giuste pretese, l’inglese Chris Wood e il coreano Byeong Hun An, quinti con -13, lo statunitense Peter Uihlein e gli inglesi Lee Westwood e Richard Bland, settimi con -12, il francese Julien Quesne e lo spagnolo Rafael Cabrera-Bello, decimi con -10.

Improbabili delle rimonte per l’inglese Danny Willett e per il thailandese Thongchai Jaidee, 12esimi con -9, mentre sono fin troppo indietro il nordirlandese Graeme McDowell, 16° con -8, e gli inglesi Matthew Fitzpatrick, 23° con -7, e Ian Poulter, 27° con -6.

Twitter: @panstweet

Foto: Wikipedia

Lascia un commento

Top