Giro di Lombardia 2015: le pagelle della corsa. Nibali e Rosa straordinari, bene Moreno

Vincenzo-Nibali-Tre-Valli-2014-©-Gianluca-Santo.png

Una corsa splendida, a concludere al meglio questo 2015 che non si era messo bene. Vincenzo Nibali si aggiudica il Giro di Lombardia e riporta l’Italia sul gradino più alto del podio in una Classica Monumento otto anni dopo Damiano Cunego. Percorso molto duro, tantissimi protagonisti, andiamo a vedere le pagelle della corsa.

Vincenzo Nibali, voto 10: semplicemente fantastico. Lo Squalo dopo aver vinto Giro d’Italia, Tour de France, Vuelta a Espana, si scopre anche uomo da classiche e si aggiudica il Lombardia. Ci prova una, due, tre, quattro volte sulla salita del Civiglio, ma non riesce a staccare i suoi rivali. Da quel momento in poi esce fuori la sua classe: attacco splendido in discesa, secondi guadagnati e gestiti sul San Fermo e arrivo in solitaria a braccia alzate. Chapeau.

Daniel Moreno, voto 9: manca Purito Rodriguez alla Katusha, ma c’è un altro spagnolo che fa sperare la squadra russa. L’esperto scalatore si rende protagonista di una grande azione sul San Fermo della Battaglia, riesce a guadagnare secondi su secondi su Nibali, fa tremare i tifosi italiani ma si ferma a pochi secondi, accontentandosi così della piazza d’onore.

Diego Rosa, voto 8: se non è il più forte in corsa, poco ci manca. Dopo essersi aggiudicato la prima gara della carriera pochi giorni fa, il torinese sfodera una performance monstre, aiutando al meglio il suo capitano e concludendo una prova fantastica al quinto posto. Lo aspettiamo il prossimo anno su questi livelli, può davvero sorprendere.

Thibaut Pinot, voto 7,5: un terzo posto di valore per il francese della FDJ. Ottima la prova del giovane transalpino, che prova in tutti i modi ad andar via, ma nel momento decisivo si lascia scappare Nibali in discesa.

Etixx-QuickStep, voto 7,5: sempre bello, in un ciclismo moderno e pieno di tatticismo, vedere azioni del genere. Ci provano in sei in contemporanea per provare a lanciare il proprio capitano Kwiatkowski e ci riescono. Per sfortuna loro dietro un’Astana mostruosa riesce a ricucire lo strappo e a far primeggiare Nibali. Comunque da applausi.

Philippe Gilbert, voto 5: grande delusione il belga che, dopo non essere riuscito a vincere il Mondiale settimana scorsa, si arrende a 40 chilometri dal traguardo al Lombardia.

Alejandro Valverde, voto 7: ennesimo piazzamento (quarto posto) per il fenomenale spagnolo che conclude un meraviglioso 2015.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Gianluca Santo

Lascia un commento

Top