Ginnastica, Mondiali 2015 – Tutti i risultati e le classifiche (prima giornata): tra botti e deluse

Larisa-Iordache2.jpg

Si è conclusa la prima giornata del turno di qualificazione femminile ai Mondiali 2015 di ginnastica artistica. Di seguito tutti i verdetti. Tra poche ore si ritorna in pedana per la seconda e ultima parte di gara: in serata sarà chiaro il quadro delle qualificate alle varie Finali.

 

CONCORSO A SQUADRE – Russia al comando con 231.437 punti, seconda la Gran Bretagna (227.162), terza l’Italia (224.452), quarto il Giappone (223.863), quinto il Canada (222.780). Queste squadre sono sicure della qualificazione alle Olimpiadi 2016 salvo imprese di Belgio, Paesi Bassi e Francia.

Sesto il Brasile (221.861) che incrocia le dita e gufa l’Australia per qualificarsi direttamente alle Olimpiadi, sperando che fiamminghe, oranges e transalpine non si inventino l’impresa. Settima la Germania (219.261), ottava la Romania (217.220): entrambe saranno costrette al Test Event.

I giudizi sono ben netti perché domani gareggeranno USA e Cina (sicuramente finiranno tra le prime tre), l’Australia che può giocarsela, ma le altre formazioni sono sulla carta inferiori a quelle già citate.

Nona la Spagna (210.094), decima la Polonia (208.527), undicesima la Svezia (206.262), dodicesima l’Austria (201.793).

 

CONCORSO GENERALE INDIVIDUALE – Al comando la sbalorditiva canadese Ellie Black (57.299: 14.800, 13.733, 14.600, 14.166) che precede la russa Seda Tutkhalyan (56.599: 14.900, 14.066, 14.533, 13.10) e la britannica Amy Tinkler (56.466). Sprofonda in nona posizione la vicecampionessa del Mondo Larisa Iordache (55.698: 14.866, 13.200, 13.866, 13.766) che partirà addirittura nel terzo gruppo di merito nella finale all-around dove difende l’argento di Nanning. Carlotta Ferlito e Vanessa Ferrari sono decima e undicesima con 55.665 punti a testa (siciliana avanti per la regola degli scarti). Tea Ugrin 15esima (55.299).

 

VOLTEGGIO – Guida una strepitosa Maria Paseka che con un Amanar e un Cheng perfettamente stoppati ha zittito tutti (15.583 la media). Distaccatissima la britannica Ellie Downie (14.949) e la russa Seda Tutkhalyan (14.816). Oksana Chusovitina, che ha eseguito il Produnova, è solo settima (14.683): la 40enne è a serio rischio eliminazione.

PARALLELE ASIMMETRICHE – Al comando una sontuosa Daria Spiridnova (15.466, 6.7), Campionessa d’Europa in carica e già bronzo iridato. Alle sue spalle la Campionessa del Mondo 2011 di specialità e vicecampionessa olimpica all-around: Viktoria Komova è tornata con uno sbalorditivo 15.300. Ottima terza la tedesca Sophie Schedere (15.033), eliminate per la regola dei passaporti Paseka (14800) e Kharenkova (14.341), bene la britannica Harrold (14.666). Eliminata a sorpresa Rebecca Downie (13.500), Campionessa d’Europa 2014.

TRAVE – Primo posto per la canadese Ellie Black (14.600) che mette in fila le russe Viktoria Komova (14.533) e Seda Tuthkhalyan (14.533). Quarta la tedesca Scahefer (14.300), quinta la nostra Carlotta Ferlito (14.233) che incrocia le dita e spera nella Finale. Eliminata Larisa Iordache (13.866).

CORPO LIBERO – Quanto fatto da Sae Miyakawa ha del surreale: superlativa prestazione della 16enne giapponese, volata fino a 14.800 (6.3). Incontenibile anche per la Campionessa d’Europa ed ex Campionessa del Mondo Ksenia Afanaseva (14.633) che precede di un soffio la britannica Claudia Fragapane (14.600). Erika Fasana è sontuosa quarta (14.466) e ora attende i verdetti di domani sera. Clamorosamente eliminata Larisa Iordache, mestamente ferma a 13.766.

 

Lascia un commento

Top