Ginnastica, Mondiali 2015 – Prima giornata, mille big: da Iordache a Ferrari, marea Russia e…

IMG_9664.jpg

La prima giornata di qualificazioni ai Mondiali 2015 di ginnastica artistica vedrà subito in pedana moltissime big del circuito e tante squadre di primissima fascia che cercheranno il lasciapassare per le Olimpiadi: Russia, Gran Bretagna, Italia, Romania, Canada, Brasile, Giappone, Germania. Il divertimento è assicurato ben 14 ore di puro spettacolo (diretta scritta ininterrotta su OASport a partire dalle ore 10.00).

La stella più luminosa è naturalmente quella di Larisa Iordache, vicecampionessa del Mondo all-around, che cerca subito una risposta importante sui quattro attrezzi per provare a mettere in difficoltà Simone Biles (missione impossibile). Chiaro che lo scricciolo di Bucarest avrà sulle sue spalle l’intero peso della Romania da trascinare alle Olimpiadi a tutti i costi: sotto pressione non sarà per nulla facile e dovrà stare ben attenta durante i suoi esercizi. Accanto a lei Diana Bulimar.

Vanessa Ferrari, che lunedì ha festeggiato il nono avversario dell’apoteosi di Aarhus, inizierà il suo settimo mondiale in condizioni fisiche tutt’altro che eccellenti. Il tendine d’Achille piange ma con il cuore e con la testa fino all’ultimo per spingere l’Italia verso l’obiettivo del triennio: il pass a cinque cerchi. La vedremo su tutti gli attrezzi, naturalmente occhi puntati sul corpo libero e poi vedremo cosa sarà necessario fare al volteggio.

Tutti stanno aspettando però Oksana Chusovitina, i suoi 40 anni e il tentativo del pazzesco Produnova. Riuscirà a eseguirlo come la leggendaria inventrice? Lo scopriremo subito in mattinata.

 

Torna in pedana la vicecampionessa olimpica Viktoria Komova, pronta per incantare tra parallele e corpo libero ma non gareggerà nel concorso generale. Le due all-arounder russe saranno Daria Spiridonova (bronzo in carica alle parallele) e Seda Tutkhalyan, Campionessa Olimpica Giovanile: due big per farci divertire. Ksenia Afanaseva, già Campionessa del Mondo al quadrato e attuale Campionessa d’Europa, nonostante delle importanti disfunzioni renali, sarà delle partita pronta a incantare un’altra volta al pari di Maria Paseka (Campionessa d’Europa al volteggio) e Maria Kharenkova che si esalterà sui 10cm pronta per riscattare la caduta del 2014.

L’Italia dipenderà in particolar modo da Carlotta Ferlito (occhi puntati sulla sua trave), Erika Fasana (corpo libero cruciale) ed Elisa Meneghini, con Lara Mori e Tea Ugrin che dovranno girare nel modo giusto per completare la missione.

Il pubblico di casa aspetta le british girls. Rebecca Downie pronta per delle super parallele da Campionessa d’Europa, Claudia Fragapane ha tanto da farsi perdonare al corpo libero, Ellie Downie proverà a lustrare tutti gli attrezzi, Ruby Harrold metterà il suo carisma. L’SSE Hydro farà un tifo chiassosissimo, giudici che si faranno trasportare?

Black, Onyshko, Woo per la bella rotazione del Canada che ci farà iniziare bene la prima parte del pomeriggio. Pranzo a base di sushi con Sasada e Murakami che presenteranno anche alcuni picchi. Il dopocena è con Seitz, Scheder e Schaefer: non si scherza.

 

Articoli correlati:

Mondiali 2015 – Iniziano le qualifiche: cosa ci regala il venerdì? Analisi, suddivisione per suddivisione

Mondiali 2015 – Prima giornata, mille big: da Iordache a Ferrari, marea russa e…

Mondiali 2015 – La guida completa per sapere proprio tutto: spettacolo a Glasgow

Lascia un commento

Top