Ginnastica, Mondiali 2015 – Italia, la storia delle 50 medaglie: da Chechi a Ferrari…e quel bronzo a squadre

Vanessa-Ferrari-podio-Mondial.jpg

L’Italia, nella sua gloriosa storia sportiva, ha raccolto 50 medaglie ai Mondiali di ginnastica artistica, in quarantacinque edizioni della rassegna iridata dedicata alla Polvere di Magnesio.

Ben 42 allori sono stati conquistati dagli uomini, solo 8 dalle donne (ma 5 sono di Vanessa Ferrari): 14 ori, 10 argenti, 26 bronzi.

 

FEMMINILE:

La storia porta il nome di Vanessa Ferrari che rimarrà indelebilmente nella leggenda. Il 19 ottobre 2006 è già impresso nel libro della ginnastica artistica italiana: Campionessa del Mondo nel concorso generale individuale. Il tricolore sale sul pennone più alto ad Aarhus: mai, mai prima di allora, oltretutto nella gara delle gare. Un tripudio per la bresciana che forse solo ora si sta rendendo conto di quell’impresa.

Nella stessa edizione l’allora 15enne conquistò anche la medaglia di bronzo al corpo libero e alle parallele asimmetriche. L’anno successivo, a Stoccarda, si prese lo sfizio di confermarsi sul podio all-around (bronzo a pari merito). E dopo 6 anni di assenza, come solo le numero 1 sanno fare, riuscì a riprendersi una medaglia: ad Anversa 2013 il corpo libero si tinge d’argento. Quella è l’ultima medaglia per l’Italia ai Mondiali di ginnastica artistica.

Vanessa riuscì a far festeggiare il nostro Paese dopo oltre mezzo secolo di digiuno. Prima delle sue imprese i nostri albi d’oro annoveravano solo i nomi di Wanda Nuti e Licia Macchini che a Basilea 1950 conquistarono argento e bronzo alla trave, nell’edizione in cui la nostra Nazionale colse anche il bronzo a squadre (è il miglior risultato in assoluto della nostra storia nel team event).

 

MASCHILE:

Il primo trionfo arrivò nel lontano 1909 ad opera di Giorgio Romano che fece suoi gli anelli e trascinò la squadra maschile alla medaglia di bronzo insieme a Giorgio Zampori e Angelo Mazzoncini che conquistarono due bronzi sul castello.

Nel 1909 il Regno d’Italia ospitò il Mondiale a Torino, sua vecchia capitale. Festeggiarono alla grande Osvaldo Palazzi (oro al cavallo) e lo stesso Zampori (titolo alle parallele pari), 4 argenti (Zampro e Salvi al cavallo, Bianchi agli anelli, Torres alla sbarra, bronzo per Salvi alle parallele, per Romano e Palazzi alla sbarra).

A Parigi 1913 gli ultimi acuti con Zampori e Boni che condivisero il titolo sia agli anelli che alle parallele, prima di 80 anni di digiuno! In quegli otto decenni arrivarono sì altre medaglie ma mai il titolo: sempre nella capitale transalpina l’argento di Palazzi al cavallo e il bronzo di squadra. Fu epico l’argento nel concorso generale ottenuto da Romeo Neri a Budapest 1934 dove conquistò anche il bronzo al volteggio, salvo poi passare alle imprese di Franco Menichelli (bronzo al corpo libero nel 1962 e nel 1966 quando salì sul terzo gradino del podio anche agli anelli).

Poi il nulla fino all’avvento di Jury Chechi. Il signore degli anelli si preparò con due bronzi a Stoccarda 1989 e a Indianapolis 1991 prima di esplodere e di realizzare un numero che ancora oggi ha del fantascientifico: cinque titoli Mondiali consecutivi! Birmingham 1993, Brisbane 1994, Sabae 1995, San Juan 1996, Losanna 1997: mai nessuno come lui, letteralmente imbattibile! È proprio dall’ultima ciliegina ottenuta in terra elvetica che non riusciamo a conquistare un oro iridato (e chissà quanto dovremo aspettare ancora).

A San Juan arrivò anche l’inaspettato argento del compianto Andrea Massucchi al volteggio. Poi arrivò l’ondata di Andrea Coppolino (due bronzi agli anelli nel 2001 e nel 2003), con l’Italia che per quattro anni consecutivi salì sul podio del castello grazie anche a Matteo Morandi (bronzo nel 2002, 2003, 2005) ed è proprio del Dog l’ultima medaglia maschile in una rassegna iridata (il bronzo a Rotterdam 2010).

Igor Cassina è l’altro protagonista della grande generazione azzurra: sulla sua sbarra conquistò l’argento nel 2003 e il bronzo nel 2009.

 

Articoli correlati:

Mondiali 2015 – Programma, orari, tv e streaming: spettacolo a Glasgow

Mondiali 2015 – FOTO: la mascotte di Glasgow. Impazza il toto nome

Mondiali 2015 – FOTO: le medaglie di Glasgow 2015!

 

Mondiali 2015 – Aumenta il montepremi! Quanto guadagnano le ginnaste?

Mondiali 2015 – Tutto il regolamento: come si arriva in finale (e si vince)

Mondiali 2015 – Come ci si qualifica alle Olimpiadi? Tutto il regolamento a caccia di Rio

Mondiali 2015 – Tutte le suddivisioni e gli ordini di rotazione: ci si giocano le Olimpiadi

Mondiali 2015 – Tutti i dorsali: l’Italia ha pescato i numeri…

 

Mondiali 2015 – Tutte le partecipanti: quasi 300 atlete, spettacolo a Glasgow

Mondiali 2015 – Quante stelle a Glasgow: da Biles a Ferrari, da Iordache a Shunsong (prima parte)

Mondiali 2015 – Quante stelle a Glasgow: da Douglas a Fasana, da Raisman a Chusovitina (seconda parte)

Mondiali 2015 – Quante stelle a Glasgow: da Skinner al trio russo, da Ferlito alle british (terza parte)

Mondiali 2015 – Tutte le grandi assenti: da Mustafina a Ponor, Jinnan e i crociati

Mondiali 2015 – Magnesia esotica: dalla Giamaica alle Cayman. E la Mongolia? Nuove frontiere

Mondiali 2015 – Questo (non) è uno sport per vecchie: da Chusovitina a Ferrari, tutte le over 25

 

Mondiali 2015 – Preview Gara a Squadre: USA favoriti, chi volerà alle Olimpiadi? Obiettivo Italia…

Mondiali 2015 – Preview All-Around: Biles per la leggenda del tris, Iordache e Gabby a caccia

Mondiali 2015 – Preview Volteggio: chi vincerà? Biles contro Hong, show Produnova?

Mondiali 2015 – Preview Parallele: Cina contro Kocian, Komova per il miracolo, Downie per i 7000

Mondiali 2015 – Preview Trave: equilibrio sovrano. Biles favorita, Iordache per far pace

Mondiali 2015 – Preview Corpo Libero: Biles imbattibile, Iordache/Douglas, l’Italia spera

Mondiali 2015 – Tutti i ranking stagionali. Biles al comando, Italia con… Così si arriva a Glasgow

 

Mondiali 2015 – Italia, buon viaggio! Le 7 azzurre verso Glasgow, sognando Rio

Mondiali 2015 – Tutti gli obiettivi dell’Italia: conta solo l’Olimpiade, ma…

Mondiali 2015 – Italia, i migliori punteggi delle azzurre nel 2015: così il sestetto a Glasgow

Mondiali 2015 – Italia, le azzurre ai raggi X: un gruppo per sognare le Olimpiadi

Mondiali 2015 – Italia, la storia delle 50 medaglia: da Chechi a Ferrari…e quel bronzo a squadre

Mondiali 2015 – FOTO: Italia in partenza. Le 7 azzurre all’aeroporto per Glasgow

Mondiali 2015 – Italia sbarcata a Glasgow: il primo simpatico contatto scozzese

Lascia un commento

Top