Ginnastica, Mondiali 2015 – Italia che miglioramento! 2 punti in più di Nanning, il confronto

Italia-Mondiali-ginnastica-Nanning-3.jpg

L’Italia ha migliorato la propria performance ai Mondiali di ben due punti rispetto all’edizione di Nanning 2014. Le azzurre si sono perfezionate su tutti gli attrezzi: tre decimi al volteggio, un decimo alle parallele, addirittura 1.4 punti alla trave, due decimi al corpo libero.

Vanessa Ferrari, Erika Fasana, Carlotta Ferlito, Elisa Meneghini, Lara Mori, Tea Ugrin ottengono un risultato migliore rispetto a Ferrari, Fasana, Mori, Martina Rizzelli, Lavinia Marongiu, Giorgia Campana ma non cambierà il piazzamento: sempre quinto posto perché contemporaneamente sono migliorate anche la Gran Bretagna (da 224.596 a 227.162) e la Russia (da 228.135 a 231.437), il brusco calo della Cina non ha purtroppo modificato le nostre sorti (da 230.753 a 225.127).

Certo è che se l’Italia fosse rimasta ferma a 222.459 punti della passata stagione sarebbe finita alle spalle di Giappone e Canada e si sarebbe dovuta giocare la qualificazione olimpica fino all’ultimo istante.

Di seguito la tabella dettagliata con il confronto tra Glasgow 2015 e Nanning 2014.

 

MONDIALE VOLTEGGIO PARALLELE ASIMMETRICHE TRAVE CORPO LIBERO TOTALE
Glasgow 2015 58.290 54.332 55.432 56.398 224.452
Nanning 2014 57.965 54.231 54.098 56.165 222.459

 

Articoli correlati:

Mondiali 2015 – Italia, lacrime azzurre: Rioooo arriviamo! Impresa di Ferrari e compagne: terze e Olimpiadi

Mondiali 2015 – Italia, le pagelle delle azzurre: epiche, eroiche, coraggiose. Le Olimpiadi sono vostre

Mondiali 2015 – Grazie Italia! Una squadra enorme, un gruppo unito, una copertina a 5 Cerchi

Mondiali 2015 – VIDEO – Italia, i 20 esercizi delle azzurre: si vola alle Olimpiadi

Mondiali 2015 – Italia che miglioramento! 2 punti in più di Nanning, il confronto

Mondiali 2015 – Italia, quarta qualificazione della storia alle Olimpiadi! Da Bucci/Sacchi alle squadre di Vanessa

Mondiali 2015 – Enrico Casella si esalta: “Azzurre fenomenali. Obiettivo centrato”. L’analisi del DT

Lascia un commento

Top