Ginnastica, Mondiali 2015 – Il Canada alza l’asticella: 222.78, soglia per le Olimpiadi? Super Black

elsabeth-black.png

Il Canada alza l’asticella e pone la soglia della qualificazione olimpica a 222.780 punti. Le ragazze della Foglia d’Acero hanno gareggiato nella terza suddivisione dei Mondiali di Glasgow e si sono fermate a una lunghezza dal Giappone (223.863) che ormai vede Rio sempre più nitidamente. La Romania scivola al terzo posto e con i 217 punti è sostanzialmente fuori dai giochi che contano (Larisa Iordache e compagne saranno quasi certamente attese dal Test Event la prossima primavera).

Le biancorosse hanno fatto sostanzialmente gara alla pari con le nipponiche, poi hanno perso qualcosina al corpo libero. Davvero ridotti gli errori: la caduta di Rousseau alla trave (punteggio scartato) su una serie flick flick e un’uscita di pedana della Townsend sul Tabac al corpo libero (scartato). Per il resto molto precise, compatte e pulite, squadra unita che ha saputo viaggiare a una media di livello.

I picchi, per loro, sono arrivati al volteggio, proprio con gli ultimi esercizi che hanno impreziosito la performance: il doppio avvitamento della Rogers (15.000) che con la media di 14.766 balza al comando della classifica alla tavola; la rondata carpio con avvitamento della Black (14.800).

 

Proprio la capitana canadese sale al comando della classifica del concorso generale (57.299), rifilando un punto alla Murakami mentre scivola al terzo posto la vicecampionessa del Mondo Larisa Iordache (55.698). Per la Black una trave letteralmente sbalorditiva da 14.600 (6.4, miglior punteggio di giornata) che aveva creato il primo solco di giornata, già detto del volteggio, bello il corpo libero da 14.166 e la difesa alle parallele (13.733). Fondamentali anche le parallele di Isabela Onyshko (14.100) e della Rogers (14.166, al comando della classifica).

 

Lascia un commento

Top