Ginnastica, Mondiali 2015 – Giappone batte Cina, ma sbaglia il Re Uchimura!

Kohei-Uchimura.jpg

Il Giappone vola al comando del turno di qualificazione dei Mondiali 2015 di ginnastica artistica. A Glasgow i nipponici hanno vinto l’atteso scontro diretto della terza suddivisione contro la Cina che ha conquistato 10 degli ultimi 11 titoli iridati: 358.884 contro 357.027. Differenza importante con errori da ambo le parti ma la battaglia vera è rinviata a mercoledì sera in occasione della finale, rivincita della gara della passata edizione vinta dai cinesi per un solo decimo di punto. Gran Bretagna (354.417) e Russia (352.692) scivolano così al terzo e quarto posto precedendo Svizzera, Brasile e Germania.

La notizia del giorno è in realtà l’errore di Kohei Uchimura, 5 volte Campione del Mondo alla caccia del sesto trionfo consecutivo. Il Re dell’artistica ha sbagliato sullo Tsukahara al corpo libero (14.166) ma nonostante questo ha stampato comunque un super 90.564 nel concorso generale (vedremo come replicherà Oleg Verniaiev, unico sulla carta che può lottare con lui).

Straordinario alla sbarra (15.366) primo punteggio assoluto, eccellente alle parallele (15.466), non si è tirato indietro sull’ostico cavallo (15.133) completa con la difesa agli anelli (14.800) e un super salto al volteggio (15.633). I cinesi Deng (88.832) e Xiaio (88.698) sono solo terzo e quarto alle spalle del britannico Purvis (88.956).

Fantascientifica performance di Kenzo Shirai al quadrato. La vite umana esegue un maestoso esercizio da 7.6 di difficoltà e vola a 16.100, al cavallo si mantiene al comando il britannico Smith (15.333) con il giapponese Kaya che si è fatto sotto (15.300). Agli anelli i cinesi Liu (15.866) e You (15.500) ha scalzato il Campione Olimpico Zanetti (15.433), alle parallele sportellate tra il giapponese Tanaka (15.758) e You (15.700), al volteggio mantiene la vetta il Campione del Mondo Ri.

 

Lascia un commento

Top