Ginnastica, chi è la Campionessa del Mondo? 4 ori, tra paradossi e qualcosa da rivedere

4-Campionesse-del-Mondo.jpg

È normale avere quattro Campionesse del Mondo? La risposta è ovvia e scontata: no. Per un semplice motivo: la rassegna iridata dovrebbe identificare l’atleta più forte del Pianeta e oggi, ai Mondiali 2015 di ginnastica artistica, questo purtroppo non è successo.

Il referto finale parla di quattro medaglie d’oro conferite alle parallele asimmetriche. E così il circuito e gli appassionati hanno sì quattro Reginette (la cinese Yilin Fan, le russe Viktoria Komova e Daria Spiridonova, la statunitense Madison Kocian) ma non riescono a capire quale sia la ginnasta numero 1 in circolazione.

Spesso si è elogiata la bontà del parimerito in modo da non scontentare nessuna. Oggi, effettivamente, non si è fatta piangere nessuna ginnasta (se non Gabby Douglas che ha più volte scosso la testa in senso di disapprovazione) ma si è probabilmente scontentato tutto il pubblico, come hanno dimostrato alcuni fischi piovuti dagli spalti dell’SSE Hydro.

 

La sensazione è che la giuria abbia voluto insistere su quel 15.366 con cui inizialmente è stata premiata la Fan, non riuscendo davvero a scegliere chi fosse la più meritevole del titolo iridato e nascondendosi così dietro a quelle cinque cifre (e le lunghe attese per avere i punteggi lo possono comprovare).

Si è usciti da un Mondiale senza sapere chi sia la rappresentante di riferimento delle parallele asimmetriche: un titolo diviso tra quattro meravigliose atlete, in un avvenimento mai accaduto nella storia di qualsiasi sport (il pari merito è permesso ad atletica leggera e a nuoto, guarda caso gli altri sport di classe A alle Olimpiadi, ma mai arrivati a distribuire quattro 4 ori iridati nella stessa disciplina).

Uno sport di giuria che (e per fortuna) non ha mai fatto discutere sui risultati durante questo Mondiale (manca ancora la giornata di domani, speriamo vada tutto bene) ma che nel momento più critico ha forse preferito nascondersi e, per evitare malumori, ha premiato tutti.

Ma, dunque, chi è la Campionessa del Mondo? Sono già pronto a un suggestivo titolo da paradosso: la Campionessa del Mondo sconfigge la Campionessa del Mondo, per le gare del 2016 tra cui ci saranno anche le Olimpiadi. Sicuramente succederà, le probabilità sono molto alte (considerando, tra l’altro, che due sono connazionali).

 

In fondo, e ci permettiamo di scherzare, la Campionessa del Mondo è una sola: KoKoSpiLin (l’unione delle contrazioni di Komova, Kocian, Spiridionova, Yilin anche se ben sappiamo che sia Fan il cognome dell’asiatica). Oppure, se preferite, la ginnastica artistica che però, questa volta per fare del bene, ha fallato ancora una volta. Il fatto che alle Olimpiadi un parimerito del genere non sia concesso la dice tutta sull’attendibilità di questo risultato (a meno che non ci siano anche quattro E Score identici, senza penalità, e allora sarebbe stato tutto un altro discorso).

Per precisare ulteriormente: condividere le medaglie ci sta se si tratta di argenti e bronzi (piazzamenti onorevoli e bellissimi, ma comunque di rincalzo) non quando c’è in ballo un titolo che, per sua stessa definizione, deve essere nelle mani di una sola persona.

 

Articoli correlati:

Mondiali 2015 – Staggi storici: 4 Campionesse del Mondo! Fan, Spiridonova, Kocian, Komova d’oro

Mondiali 2015 – Paseka bacia il volteggio: la Hong si inchina, Biles solo di bronzo

Mondiali 2015 – Finali di Specialità (prima giornata): tutti i podi, risultati e classifiche

Mondiali 2015 – Scritta la storia: mai nello sport 4 Campionesse del Mondo! I precedenti da doppi ori

 

(foto John Cheng)

Lascia un commento

Top