F1, GP Stati Uniti 2015: quinto motore per la Ferrari. Penalizzazione di 10 posizioni per le Rosse

Vettel-4-Ferrari-FOTOCATTAGNI.jpg

Una notizia che era nell’aria nel corso delle passate settimane e la conferma la si è avuta oggi proprio oggi. La Ferrari monterà entrambe le vetture,  per il GP degli Stati Uniti ad Austin quartultimo appuntamento della stagione mondiale di F1, la quinta power unit andando incontro ad una penalizzazione in griglia di 10 posizioni, come da regolamento 2015 vigente (limite di p.u. fissato a 4 unità). La notizia si è appresa proprio per bocca di Sebastian Vettel il quale ha dichiarato:Useremo il quinto motore qui, avremo 10 posizioni di penalità. Seguiamo il nostro programma“. 

Sono tante le motivazioni che hanno portato a questa soluzione. In primis, il quarto motore aveva ormai accumulato un chilometraggio notevole da Monza e questo circuito consente di recuperare terreno, per i tanti punti di sorpasso. A Maranello, inoltre, hanno fatto un ragionamento in prospettiva, valutando che l’incamerare dati, con un nuovo propulsore anche in ottica 2016, può essere funzionale. Di sicuro, non sarà dispiaciuto Lewis Hamilton che potrà, forse, conquistare il titolo 2015 già da questo round.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top