F1, GP Stati Uniti 2015, prove libere: vince l’uragano Patricia. Rosberg subito in palla, seconda sessione cancellata

Rosberg5-Mercedes-FOTOCATTAGNI.jpg

Texas inusualmente bagnato. I contorni dell’uragano Patricia, che in queste ore sta raggiungendo il Golfo del Messico, hanno infatti scaricato tonnellate d’acqua sul tracciato di Austin. Situazione, ad oggi, impossibile da escludere del tutto in vista di qualifiche e – più difficilmente – gara. Prove libere 2 cancellate poiché (motivazione ufficiale) l’elicottero del servizio soccorso non avrebbe potuto alzarsi in volo per l’intera durata della sessione. Fatto sta che il Circuito delle Americhe era ormai ridotto ad affluente del Colorado River.

Anche la prima sessione di prove libere si è disputata sotto la pioggia; asfalto inizialmente bagnato, poi un po’ asciutto, con i piloti che hanno girato tutti con le gomme intermedie. Impensabile l’utilizzo delle slick. Subito a proprio agio, appena messe le ruote sull’infida pista, Nico Rosberg il quale ha preceduto tutti con il tempo di 1’53″989; a seguire, le redivive Red Bull di Kvyat, a 1″235, e Ricciardo, terzo a 1″603. Quarto Sainz, quinto il quasi iridato Hamilton e poi Vettel con la prima delle Ferrari. Il tedesco, staccato di 1″721 da Rosberg, ha preceduto Verstappen e Raikkonen, 8°. Molto buono il nono tempo di Alonso, che in condizioni “insidiose” riesce spesso a mettere in mostra il suo indiscutibile talento. A chiudere la top 10, Bottas (davanti a Massa), autore pure di un innocuo testacoda nelle prime fasi. Da registrare, infine, problemi al cambio per Maldonado e le bizze dei sensori della Ferrari di Raikkonen.

Riscontri cronometrici ridotti, nonché decisamente poco significativi, e appuntamento “agonistico” rimandato alle prove libere 3 previste per domani ore 17 italiane, sperando che le propaggini di Patricia deviino il tragitto o diventino più blande, non solo per il desiderio di godersi il weekend americano di Formula 1, ma soprattutto per l’incolumità delle tante persone che in queste ore guardano preoccupate il cielo plumbeo del Messico e degli Stati Uniti meridionali.

Risultati FP1

POS. NO. DRIVER TEAM TIME GAP LAPS
1 6 NICO ROSBERG MERCEDES 1:53.989 7
2 26 DANIIL KVYAT RED BULL RACING 1:55.224 +1.235s 6
3 3 DANIEL RICCIARDO RED BULL RACING 1:55.592 +1.603s 10
4 55 CARLOS SAINZ TORO ROSSO 1:55.667 +1.678s 8
5 44 LEWIS HAMILTON MERCEDES 1:55.693 +1.704s 4
6 5 SEBASTIAN VETTEL FERRARI 1:55.710 +1.721s 10
7 33 MAX VERSTAPPEN TORO ROSSO 1:55.969 +1.980s 7
8 7 KIMI RÄIKKÖNEN FERRARI 1:56.326 +2.337s 10
9 14 FERNANDO ALONSO MCLAREN 1:56.839 +2.850s 18
10 77 VALTTERI BOTTAS WILLIAMS 1:56.866 +2.877s 15
11 19 FELIPE MASSA WILLIAMS 1:57.081 +3.092s 13
12 11 SERGIO PEREZ FORCE INDIA 1:57.139 +3.150s 4
13 22 JENSON BUTTON MCLAREN 1:57.495 +3.506s 20
14 27 NICO HULKENBERG FORCE INDIA 1:57.518 +3.529s 4
15 8 ROMAIN GROSJEAN LOTUS 1:58.319 +4.330s 10
16 36 RAFFAELE MARCIELLO SAUBER 1:59.431 +5.442s 19
17 9 MARCUS ERICSSON SAUBER 1:59.743 +5.754s 18
18 53 ALEXANDER ROSSI MARUSSIA 2:01.154 +7.165s 11
19 28 WILL STEVENS MARUSSIA 2:01.907 +7.918s 13
20 13 PASTOR MALDONADO LOTUS 1

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

 

 

Lascia un commento

Top