Equitazione: Italia ancora protagonista nel paradressage, Morganti da record

Equitazione-paradressage-Sara-Morganti-tuttodressage.jpg

Come nelle precedenti due giornate di gare, l’Italia ha dominato le competizioni dello CPEDI tre stelle di Arezzo, importante appuntamento di paradressage valido anche per le qualificazioni paralimpiche in vista di Rio 2016. Dopo aver recitato un ruolo da protagonista negli individual test e nella prova a squadre,l a squadra azzurra ha dato una nuova prova di forza nella giornata dedicata al freestyle.

Campionessa mondiale in carica, Sara Morganti si è aggiudicata la competizione del Grado IA in sella a Royal Delight, mettendo a segno il proprio best score nella prova con musica (81.500%) e battendo l’austriaco Micheal Knauder su Contessa 15 (74,00%) e l’amazzone ceca Anastasia Vištalová su Dominique (69,750%). L’Italia ha poi ottenuto un’altra vittoria grazie a Silvia Veratti e Zadok, dominatori del Grado II con 77.250% davanti all’altra azzurra Francesca Salvadè su Muggel 4 (71,833%) ed all’austriaco Thomas Haller su Puschkin 7 (68,167%).

Nel Grado IV si è invece imposta l’amazzone russa Natalia Martynova in sella a Ilion (79,667%), mentre nel Grado III il successo ha sorriso all’amazzone svedese Louise Etzener Jakobsson su Zernard (80,583%.

Anche il salto ostacoli è stato protagonista nel week-end con dei concorsi sul suolo italiano: al CSI due stelle di Tanca Regia, ultima tappa del Sardegna Jumping Tour, il Grand Prix è andato a Paolo Adamo Zuvadelli in sella a Walestro Vh Bloemenhof, che ha realizzato due percorsi netti nel minor tempo registrato (0/0; 46”09). La seconda posizione è andata a Natale Chiaudani su V (46″50), mentre il podio è stato completato da Roberto Arioldi e Loro Piana Viper (46″61).

Al CSI due stelle di San Giovanni in Marignano, invece, il Grand Prix ha sorriso a Gianni Govoni su Antonio (36”41), terzo classificato e miglior azzurro di giornata. Meglio di lui hanno fatto solamente l’amazzone svizzera Christina Liebherr in sella a LB Akteur, vincitrice con il tempo di 33”73, ed il tedesco Marcel Wof, secondo su Quasimodo VII (35”09).

Infine, in Francia si è concluso il CSI tre stelle di Saint-Lô, il cui Grand Prix è andato al padrone di casa Roger-Yves Bost su Quartz de la Lande (37″48) davanti all’olandese Willem Greve su Eldorado Vd Zeshoek Tn (37″92) ed all’altro francese Jérôme Hurel (38″78). Per l’Italia è arrivato l’ottavo posto di Alberto Zorzi e Fair Light Van T Heike.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: tuttodressage

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top