Equitazione, Coppa del Mondo: Duguet vince a Helsinki, Smolders a Washington

Equitazione-Harrie-Smolders-FB.jpg

La Coppa del Mondo di salto ostacoli 2015/2016 ha vissuto quest’oggi una giornata important, con le prove di Helsinki e Washington che hanno rivoluzionato la classifica del raggruppamento europeo. In Finlandia si è imposto lo svizzero di origine francese Romain Duguet, che in sella a Quorida de Treho ha chiuso il barrage senza errori e con il tempo di 36″85. Alle sue spalle si sono classificati l’amazzone britannica Jessica Mendoza su Spirit T ed il tedesco Daniel Deusser su Cornet d’Amour. Al contrario della scorsa settimana a Oslo, l’Italia ha centrato la zona punti, riservata ai migliori sedici, con Lorenzo De Luca su Zoe II che ha proprio conquistato l’ultimo punto a disposizione.

Nella capitale statunitense, invece, l’olandese Harrie Smolders ha giocato perfettamente il jolly della prova extraeuropea, andando a vincere in sella ad Emerald con il tempo di 39″32 in un barrage senza errori. Completano il podio il binomio statunitense formato da Callan Solem su VDL Wizard e quello belga composto da Nicola Philippaerts (0 / 39″43) e H&M Forever D’Arco ter Linden (4 / 38″17).

Proprio grazie a questo risultato, il cavaliere Oranje si è preso il primo posto della classifica generale del raggruppamento europeo, che ora guida con 29 punti, davanti ai 24 del tedesco Marcus Ehning. Al terzo posto, Duguet raggiunge a quota venti unità la francese Pénélope Leprevost, vincitrice della gara inaugurale ad Oslo.

CLASSIFICA COPPA DEL MONDO 2015/2016
1 Harrie SMOLDERS NED 29
2 Marcus EHNING GER 24
3 Penelope LEPREVOST FRA 20
3 Romain DUGUET SUI 20
5 Hans-Dieter DREHER GER 19
6 Steve GUERDAT SUI 18
7 Jessica MENDOZA GBR 17
7 Simon DELESTRE FRA 17
9 Martin FUCHS SUI 17
10 Daniel DEUSSER GER 15
10 Nicola PHILIPPAERTS BEL 15
10 Patrice DELAVEAU FRA 15
13 Jos VERLOOY BEL 13
14 Eduardo ALVAREZ AZNAR ESP 13
15 Kevin STAUT FRA 12

Tornando al concorso finlandese, la Svizzera ha ottenuto anche un’altra vittoria in una prova contro il tempo grazie a Martin Fuchs su Uzo van het Hobos Z (53″78) davanti al russo Vladimir Beletskiy su Uzo van het Hobos Z (54″25) ed all’amazzone finlandese Anna-Julia Kontio su Pacific des Essarts (55″10). Nell’altra prova contro il tempo, invece, il successo è andato al tedesco Hans-Dieter Dreher su Cool And Easy (57″63), capace di battere il campione olimpico svizzero Steve Guerdat su Cool And Easy (58″29) e l’irlandese Billy Twomey su Lizziemary (58″80).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Harrie Smolders (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top