Ciclismo su pista, Europei 2015: meraviglioso Elia Viviani, medaglia d’oro!

viviani.jpg

E’ sempre lui il maggior esponente azzurro del ciclismo su pista: Elia Viviani. Il velocista del Team Sky va a prendersi, da favorito, la medaglia d’oro agli Europei di Grenchen, in Svizzera, nell’omnium. E’ il secondo successo consecutivo per il veronese nella competizione continentale in questa specialità: dopo la delusione del podio mancato a Londra 2012, Viviani è cresciuto tantissimo, soprattutto nelle prove a lui ostili (quelle con partenze da fermo, l’inseguimento individuale e il chilometro), diventandone uno dei migliori esponenti al mondo.

Finale palpitante per una delle più spettacolari specialità della pista: nella classifica finale Elia Viviani è giunto a pari punti con il danese Lasse Norman Hansen, campione olimpico a Londra, a quota 191 punti, ma l’ha spuntata grazie al successo nel giro lanciato. Da sottolineare gli ultimi giri al cardiopalma nella corsa a punti: il nostro alfiere era partito con vantaggio su tutti gli avversari, si è limitato a gestire, ma è stato scavalcato dal danese Hansen, che prima del sedicesimo e ultimo sprint, era davanti. La volata conclusa al terzo posto è valsa a Viviani due punti e la medaglia d’oro. Il bronzo è andato al britannico Jonathan Dibben, grande protagonista della prova finale (addirittura due giri conquistati e 188 punti finali).

Un successo che conclude una stagione strepitosa per Elia Viviani, che su strada, grazie al passaggio al Team Sky, ha migliorato i tanti punti deboli, imponendosi addirittura in otto frazioni, e su pista si è confermato campione continentale, aumentando le attese in vista delle Olimpiadi di Rio del prossimo anno.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Fabio Pizzuto

Lascia un commento

Top