Ciclismo: Davide Formolo, dal successo al Giro ad un finale di stagione sottotono. La svolta nel 2016?

formolo.jpg

Sarà rimasta negli occhi di molti quella splendida vittoria di La Spezia, con un’azione da vero campione. Dovrà ripartire da lì Davide Formolo, uno dei più forti talenti italiani, nel 2016. Va a concludersi una stagione in chiaroscuro: infatti oltre allo splendido successo nella Corsa Rosa, non sono giunti altri risultati di rilievo, oltre a qualche buona performance alternata a prestazioni sottotono.

Impossibile mettere in dubbio le doti del 22enne scalatore della Garmin Cannondale: il successo nella quarta tappa del Giro non è stato casuale. In molti si ricorderanno il campionato italiano 2014, con Formolo che fu l’unico che riuscì a resistere al passo di uno scatenato Vincenzo Nibali (che da lì ad un mese si sarebbe aggiudicato il Tour de France) salvo poi perdere in volata. Ciò che manca è la costanza: come detto Roccia (questo il suo soprannome) spesso non è riuscito a mettere in strada le sue strepitose qualità.

Molto importante sarà anche mettere bene in chiaro gli obiettivi ad inizio 2016. Se Formolo vorrà puntare solamente ad una grande corsa a tappe (o magari due) per successi parziali o per la classifica generale, oppure provare a confrontarsi con i rivali nelle Classiche delle Ardenne.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Giro

Tag

Lascia un commento

Top