Calcio, qualificazioni Euro 2016: i possibili convocati dell’Italia di Conte per Azerbaijan e Norvegia. Torna Giovinco?

Sebastian-Giovinco-calcio-foto-toronto-fc-facebook.jpg

Sebastian Giovinco, ormai Re di Toronto (foto Facebook Toronto FC)


Come da tradizione, il ct dell’Italia Antonio Conte comunicherà questa sera – molto probabilmente durante l’intervallo dell’anticipo tra Chievo ed Hellas Verona – l’elenco dei convocati per le ultime sfide di qualificazione a Euro 2016, in programma il 10 e il 13 ottobre rispettivamente contro Azerbaigian (ore 18, in trasferta) e Norvegia (20.45, all’Olimpico di Roma).

Alla Nazionale mancano due punti per ottenere aritmeticamente il pass per Francia 2016 e, salvo impensabili complicazioni, il compito sarà portato a termine positivamente. Con quali giocatori, però? Nelle gare di settembre, due vittorie entrambe di misura contro Malta e Bulgaria, gli azzurri non hanno affatto brillato. Il ct ha sperimentato il 4-3-3, divertendosi a mischiare le carte in tavola e ottenendo risposte altalenanti – migliori a Palermo dopo le difficoltà di Firenze – ma ancora molto distanti dalla quadratura del cerchio attesa (sperata?) per la prossima estate.

Ma i giocatori su cui puntare, gira e rigira, sono sempre gli stessi. In attacco il bel gol su punizione all’Udinese non dovrebbe bastare a Mario Balotelli per ritrovare l’azzurro, anche perché il rossonero soffre al momento di un problema muscolare. Fiducia dunque a Graziano Pellé, una delle poche certezze di questa squadra per la sua concretezza, e possibile chance per Sebastian Giovinco. L’ex juventino, molto apprezzato da Conte e volato oltreoceano a Toronto, era già stato chiamato un mese fa ma fu bloccato da un infortunio. Adesso che è tornato a giocare e a segnare gol come questi potrebbe ottenere una nuova opportunità nonostante lo scetticismo generale.

Eder, Antonio Candreva, Manolo Gabbiadini e Simone Zaza – che sta approfittando al meglio dei tanti infortuni in casa bianconera per emergere come richiesto da Conte a settembre – saranno confermati, possibile la presenza anche di Stephan El Shaarawy in gol giovedì in Europa League per l’1-1 del Monaco con il Tottenham. In caso di convocazione di Giovinco, uno tra Ciro Immobile e Franco Vazquez rischia di rimanere a casa: l’ex granata sta trovando davvero poco spazio a Siviglia, il palermitano fatica a trovare la condizione dell’anno scorso.

Negli altri reparti sono pochissime le novità che offre il massimo campionato. Avanti dunque con i soliti volti, una difesa a forti tinte bianconere (in ripresa dopo l’orribile avvio stagionale) e un centrocampo eterogeneo con Marco Verratti che dovrebbe tornare ad affiancare Andrea Pirlo nel ruolo di interno. Attenzione per alla suggestione Riccardo Saponara, il talento dell’Empoli che ha fatto ammattire tutte le retroguardie affrontate prima di rimediare un’espulsione (condita da tre giornate di squalifica) lunedì contro il Frosinone. Il codice etico è naufragato con la gestione Prandelli: Conte lo testerà a furor di popolo?

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina ufficiale Facebook Toronto Fc

Lascia un commento

Top