Calcio femminile, Champions League: il Brescia cerca l’impresa a Liverpool. Verona per difendere il vantaggio

champions-coppa-pallone-640x360.jpg

E’ tempo di sedicesimi di finale di Champions League, per il calcio femminile ed è anche venuto il momento per Agsm Verona e Brescia di entrare in campo e dimostrare le proprie qualità, al cospetto di avversari insidiosi ma non imbattibili. Sia le campionesse d’Italia in carica che le leonesse sono reduci da due vittorie importanti, nel match di andata.

Le gialloblu sono state protagoniste di un incontro tiratissimo e ricco di goal, terminato 5-4 con mattattrici della serata Melania Gabbiadini e Valeria Pirone (doppietta).

Saranno proprio sulle spalle dell’attacco veronese le maggiori responsabilità per conquistare la qualificazione agli ottavi di finale, tra le mura amiche dello Stadio “Bentegodi” con diretta televisiva su RaiSport1 a partire dalle 20:25 di giovedì 15 Ottobre, come riportato nell’articolo. Le ragazze di Longega, ovviamente, dovranno comunque anche preoccuparsi del reparto offensivo avversario, autore di 4 reti nella partita di una settimana fa. Un riscontro non trascurabile, specie per la valenza di eventuali marcature in trasferta che la squadra austriaca potrebbe sfruttare a proprio vantaggio. Di sicuro, la condizione atletica sarà un aspetto determinante per capire quanta birra avranno in corpo le scaligere.

Per quanto concerne il Brescia, le ragazze allenate da Milena Bertolini avranno bisogno di tutta la solidità dimostrata all’andata per spuntarla contro il Liverpool, in un confronto programmato per mercoledì 14 Ottobre alle ore 19:30.  Nella terra di Albione, le reds si trasformano, diventando un team assai temibile in cui non sarà semplice erigere un muro difensivo. In questo senso, occorrerà recuperare le giocatrici che sono uscite un po’ malconce dall’incontro di 7 giorni fa. Stefania Tarenzi e Barbara Bonansea non potranno essere, infatti, al massimo della loro condizione, tuttavia, come è avvenuto nell’ incontro dello Stadio “Mario Rigamonti” terminato 1-0 per le rondinelle con rete di Sara Gama, l’apporto in fase di non possesso delle attaccanti non potrà mancare. Nel confronto di Brescia, infatti, a stupire è stata proprio questa compattezza per quasi tutto l’arco dei 90 minuti, che ha messo in serie difficoltà le inglesi ed un portiere tutt’altro che irreprensibile nell’occasione della realizzazione di Gama. Pertanto, al Stobart Halton Stadium servirà una prestazione simile alle bresciane, per coltivare il sogno degli ottavi.

Non resta che attendere il calcio di inizio delle due sfida, augurandoci che entrambe le compagini sappiano centrare l’obiettivo per il bene proprio e del movimento italiano, bisognoso di riscontri positivi.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: profilo FB Sara Gama

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top