Calcio femminile, Champions League: giostra del goal in Austria. Vittoria 5-4 dell’Agsm Verona

IMG_7918-640x360.jpg

Su un campo decisamente appesantito dalla pioggia caduta incessante in terra d’Austria, davanti ad un migliaio di spettatori, St. Polten e Verona, per la gara di andata dei 16esimi di finale di Champions League, hanno dato vita ad una partita molto combattuta e ricca di reti, che ha visto le scaligere imporsi per 5-4 e porre un mattoncino importante per la qualificazione al prossimo turno.

Nel primo tempo  autentica giostra del goal con entrambe le compagini disposte ad affrontarsi a viso aperto. Mister Renato Longega presenta, infatti, una formazione decisamente offensiva con i due “panzer”  Valeria Pirone e Camilla Kur Larsen in attacco supportate dall’esperta Melania Gabbiadini e dalla frizzante Tatiana Bonetti. La prima conclusione pericolosa, però,  è delle padrone di casa austriache con Georgieva che non trova lo specchio della porta difeso da Stephanie Öhrström . E’ assai più concreta invece l’attaccante gialloblu Kur Larsen che realizza grazie ad una splendida conclusione sotto l’incrocio al 21′.

Il St. Polten subisce il contraccolpo psicologico e quattro minuti più tardi, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Federica Di Criscio svetta Bonetti che, come un vero e proprio furetto, si infila tra le maglie della retroguardia avversaria, realizzando il raddoppio per l’Agsm. Le austriache, però, reagiscono e nel giro di pochi minuti ristabiliscono la parità: Poltl al 29′ calcia uno shot a pelo d’erba coglie l’interno del palo per poi insaccarsi inesorabilmente. Neanche il tempo di annotare la marcatura che sulla successiva azione un passaggio filtrante in area viene tramutato in rete da Lilla Sipos, nel più classico goal dell’ex.

Le emozioni del primo tempo non si esauriscono perché Di Criscio commette fallo in area su Vago e  Il direttore di gara assegna il penalty. Sul dischetto va la stessa attaccante ungherese che dagli undici metri batte Ohrstrom siglando la rete del sorpasso austriaco (3-2). Le veronesi cercano di scuotersi, riversandosi in avanti e pareggiando con Valeria Pirone a 4 minuti dal termine della prima frazione. I primi 45′ di gioco si chiudono però con un brutta tegola in casa gialloblu per l’infortunio della danese Kur Larsen, costretta a lasciare il rettangolo verde per un problema alla gamba.

Sotto una pioggia sempre più insistente Verona parte in avanti nella ripresa e va vicinissimo al gol con un tiro di Sandy Maendly ma Krejk si salva in angolo. E’ una partita bellissima e, nonostante le condizioni meteorologiche siano avverse, si assiste ad un incontro appassionante in cui nessuna delle due squadre vuole tirare i remi in barca. Ed è Valeria Pirone, tra le fila veronesi, a fare la differenza: la napoletana in mezzo alle prestanti calciatrici austriache riesce a coordinarsi, trovando una girata fatale per la difesa avversaria, portando nuovamente avanti nello score l’Agsm. Anche in questo caso, però, la gioia della segnatura dura poco perché la neo entrata Pinther, al suo primo pallone toccato, va a segno riportando il match in parità sul 4-4.

Il St. Polten deve però fare i conti con una scatenata Pirone che , atterrata in area da Petrusova al  82,’ procura un calcio di rigore che capitan Gabbiadini trasforma con freddezza. Le ragazze di Longega, questa volta, riescono a gestire il vantaggio, portando a casa una vittoria importante per il ritorno, programmato giovedì 15 Ottobre alle ore 20:30.

TABELLINO:

ST-POLTEN-AGSM VERONA 4-5

Reti: Pt. 20′ Kur Larsen, 24′ Bonetti, 29′ Poltl, 31′ Sipos, 37′ Vago (rig.), 41′ Pirone, st. 28′ Pirone, 36′ Gabbiadini (rig.)

FSK Simacek St.Pölten-Spratzern: Krejc, Babicky (1′ st.Matysova) , Poltl, Vago, Prohaska, Georgieva, Biroova, Sipos (29′ st. Pinther), Zver (42′ st, Eder), Petrusova, Dunst.
A disposizione: Oprea, Wronski, Pinther, Mahr, Tabotta, Eder, Matysova.
Allenatore: Johannes Spilka.

Agsm Verona: Öhrström, Ledri, Di Criscio, Squizzato, Salvai (18′ st. Belfanti), Carissimi, Maendly, Gabbiadini, Kur Larsen (44′ pt. Ramera), Bonetti, Pirone.
A disposizione: Harrison, Marconi, Fuselli, Ramera, Baldo, Pavana, Belfanti.
Allenatore: Renato Longega.

Arbitro: Marta Frias Acedo (Spagna)
Assistenti: Porras Ayuso e Capistrós Bitrián (Spagna)
Quarto ufficiale: Poxhofer.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Immagine: pagina FB Verona calcio femminile

Twitter: @Giandomatrix

Lascia un commento

Top