Boxe: Salvini manca l’assalto al titolo UE. Flanagan e Smith campioni del mondo

Boxe-Emiliano-Salvini-Boxenews.jpg

Nella serata di sabato, Emiliano Salvini ha tentato a Roma l’assalto al titolo dell’Unione Europea dei supergallo, venendo però sconfitto dal campione in carica, lo spagnolo di origine dominicana Abigail Medina. Il pugile capitolino non è infatti riuscito a resistere alla superiorità di ‘”Bebe”, che si è imposto per KO tecnico al sesto round, ottenendo la sua quindicesima vittoria su venti incontri disputati da professionista. Nella stessa serata, Pasquale Di Silvio ha conservato il titolo italiano dei pesi leggeri ai danni di Vincenzo Finiello.

Il week-end è stato caratterizzato anche da altri importanti incontri a livello internazionale. Il britannico Terry Flanagan ha conservato il titolo WBO dei pesi leggeri battendo addirittura al secondo round lo statunitense Diego Magdaleno per KO tecnico. Il ventiseienne ha così ottenuto la vittoria numero ventinove in altrettanti incontri disputati da professionista.

Sempre per la WBO, l’altro inglese Liam Smith ha invece conquistato la cintura vacante dei superwelter. Anche in questo caso, l’incontro si è deciso per KO, con lo statunitense John Thompson costretto alla resa in occasione della settima ripresa.

A livello continentale, il trentenne russo Igor Mikhalkin ha ottenuto la sua diciassettesima vittoria in carriera, a fronte di una sola sconfitta, sconfiggendo ai punti il francese Hugo Kaperski, risultato che gli ha concesso di conservare la cintura europea dei mediomassimi.

Infine, la francese Myriam Dellal ha conservato il titolo vacante WBF femminile dei pesi superleggeri con una vittoria ai punti sulla bulgara Milena Koleva.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: boxenews.com

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top