Basket, Eurolega: Milano tra il ritorno di Hackett e la sfida con l’Olympiacos

Alessandro-Gentile-Basket-Gianfranco-Carrozza.jpg

Notte di grandi emozioni al Forum d’Assago per la sfida tra l’Emporio Armani Milano e l’Olympiacos. Previste oltre 10mila persone, che proveranno a trascinare la squadra di Repesa contro una formazione che, nelle ultime quattro stagioni di Eurolega, è arrivata in finale per tre volte.

Grande attesa per il ritorno a Milano di Daniel Hackett, che ha lasciato il capoluogo lombardo con l’idea di provare l’avventura in NBA e che invece alla fine ha firmato con l’Olympiacos. Il play della nazionale a Milano ha vinto uno Scudetto subito la prima stagione, mentre nelle scorsa, complice anche la squalifica per il “caso nazionale” non è mai riuscito ad essere realmente protagonista, con la squadra che non ha centrato nessuno degli obiettivi stagionali.

Da una parte il grande ex è Hackett, dall’altra è Oliver Lafayette, colui che ha preso il posto lasciato dal play azzurro. L’inizio del naturalizzato croato con la nuova maglia di Milano è stato certamente ostacolato dall’infortunio al menisco, che non gli ha permesso nemmeno di disputare l’ultimo Campionato Europeo. Con il passare delle partite Lafayette sembra ormai aver raggiunto un buon stato di forma e questa sera dovrà anche aumentare gli sforzi, perchè manca in cabina di regia Andrea Cinciarini, out per due settimane a causa di una frattura nasale, già comunque operata.

La sfida interna alla partita è quella tra Alessandro Gentile e Matt Lojeski. Il capitano milanese arriva a questo incontro con 12 gare di fila in doppia cifra; mentre il belga sta viaggiando a 21 punti di media a partita, miglior marcatore di questa prima parte di Eurolega.

Le due squadre sono entrambe con un record di una vittoria ed una sconfitta e soprattutto Milano non può permettersi di perdere in casa in questa prima fase. Nei precedenti sono in vantaggio i greci,che hanno vinto otto delle dodici sfide giocate. Nelle ultime due stagioni sono stati ben quattro gli scontri tra EA7 ed Olympiacos: nel 2013/2014 due vittorie milanesi (anche lo storico 81-51), mentre nel 2014/2015 due successi per la compagine greca

Così coach Jasmin Repesa ha presentato la sfida: “Siamo ancora un paio di settimane indietro rispetto alle altre squadre ma stiamo lavorando bene e migliorando. L’Olympiacos è una squadra fortissima contro la quale servirà grande attenzione ai dettagli, dal playmaking ai rimbalzi sarà tutto decisivo. La presenza di una grande folla è uno stimolo per noi ma giocare bene è una nostra responsabilità”

Ha preso parola anche Jamel McLean, uno dei migliori dell’Olimpia in queste prime gare: “Il primo obiettivo è limitare le guardie: hanno piccoli molto forti e vanno contenuti. In questo momento Matt Lojeski, mio ex compagno a Ostenda, sta tirando estremamente bene. Ma l’Olympiacos è ai vertici da 15 anni, la partita sarà dura e anche i lunghi sono molto forti, Printezis e Patric Young che è atletico e andrà tagliato fuori con attenzione”

“Sono una squadra fortissima, – commenta l’ex Lafayette- sarà importante tenere a rimbalzo ma a dispetto dei cambiamenti finché c’è Spanoulis il loro tipo di gioco sarà quello perché Vassilis è uno dei migliori interpreti del pick and roll dell’intera Eurolega”.

 

Tutte le dichiarazioni dal sito dell’Olimpia Milano

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

Foto: Gianfranco Carrozza

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top