Basket, Eurolega: Milano finale amaro, l’Olympiacos sbanca il Forum

basket-alessandro-gentile-olimpia-milano-fb-alessandro-gentile.jpg

Ancora una volta un finale amaro in Eurolega per l’Emporio Armani Milano, che viene sconfitta in casa 71-66 dall’Olympiacos. La squadra di Repesa gioca partita pari con la finalista dello scorso anno e solamente nei secondi finali vede scappare via la partita. Adesso il record di Milano è di 1-2 e sarà fondamentale la sfida della prossima settimana a Zagabria contro il Cedevita.

Non basta a Milano una prova superlativa di Alessandro Gentile, top scorer della sfida con 24 punti ed unico insieme a Krunoslav Simon (11) a chiudere in doppia cifra. In casa Olympiacos benissimo sotto i tabelloni Patric Young e Georgios Printezis, autori rispettivamente di 18 e 16 punti.

Subito Gentile protagonista ad inizio partita con un assist e quattro punti, ma dall’altra parte è Young ad essere incontenibile sotto canestro, trovando anche il gioco da tre punti per il 9-9 dopo quattro minuti. Il capitano milanese si mette in proprio e l’Olimpia resta incollata ai greci e poi è una tripla di Lafayette a riportare avanti i padroni di casa sul 16-14.  A quattro minuti dal termine del quarto è il momento del ritorno in campo al Forum di Daniel Hackett, che si presenta con un assist per la tripla di Spanoulis, ma Macvan risponde subito nell’azione successiva (22-18). Al suono della prima sirena Milano è avanti 23-20 con nove punti di Alessandro Gentile.

Sempre il numero cinque milanese a trovare il canestro e raggiungere la doppia cifra, ma dal 25-22 si apre un parziale di 7-0 per l’Olympiacos firmato Lojeski e Young. Il break aumenta e arriva fino al 10-2 per il 32-27 a metà del secondo quarto in favore dei greci. Sempre Alessandro Gentile con un gioco da tre punti riesce a ricucire in parte lo strappo e riportare sotto Milano (30-34). Due ottime difese da parte dell’EA7 e la tripla di Jenkins fa esplodere il Forum per il pareggio dei padroni di casa a due minuti dalla fine (37-37). All’intervallo il punteggio vede avanti i greci 39-37.

Milano ricomincia da dove aveva terminato, affidandosi sempre a Gentile e l’assist per McLean permette al centro americano di schiacciare il 41-40 per i padroni di casa. Da quel momento parziale di 7-0 con Young e due liberi di Hackett. L’Olimpia è bravissima a reagire immediatamente e una bella entrata di Jenkins e la tripla di Simon avvicinano Milano fino al -1 (49-48). Hackett punisce i suoi vecchi compagni con un gioco da tre punti, ma Hummel risponde prontamente dall’angolo e poi è ancora Simon ad infiammare il Forum sulla sirena per il 54-52 per Milano prima dell’ultima sirena.

Ottimo impatto di Barac in apertura di ultimo quarto con alcuni rimbalzi offensivi importanti e Milano prova a scappare via sul +6 (60-54) con una tripla incredibile di Gentile. Spanoulis, però, è glaciale e subito risponde al capitano milanese dall’angolo. Printezis porta nuovamente avanti l’Olympiacos con una tripla a quattro dalla fine (62-60). L’Emporio Armani spreca troppo in attacco con alcune palle perse banali e si entra negli ultimi due minuti con Milano sotto 64-60 (parziale 10-0 greco). Simon e Gentile trovano due magie e pareggiano i conti ad un minuto dal termine. Succede di tutto con un canestro incredibile di Spanoulis e poi Printezis gela il Forum con la schiacciata più fallo a sette secondi dall’ultima sirena. Si chiude

 

Questo il tabellino della partita:

EMPORIO ARMANI MILANO – OLYMPIACOS PIREO (23-20; 37-39; 54-52; 66-71)

Milano: McLean 2, Lafayette 5, Gentile 24, Amato, Cerella, Macvan 9, Magro, Jenkins 8, Hummel 3, Barac 1, Lawal 3, Simon 11

Olympiacos: Young 18, Hunter 4, Papapetrou, Spanoulis 14, Strawberry, Milutinov, Printezis 16, Agravanis 4, Mantzaris, Hackett 9, Lojeski 6, Athinaiou

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Basket

Foto da pagina FB di Alessandro Gentile

twitter Andre_Ziglio

andrea.ziglio@oasport.it

Lascia un commento

Top