Vuelta a España 2015, le pagelle dei big: bene Aru, sale Froome. Dumoulin può tenere?

Fabio-Aru-Giro-dItalia-Ufficio-stampa.jpg

Dia de descanso. Giorno di riposo: la Vuelta a España 2015 si ferma dopo 10 tappe. È l’occasione buona, a sangue freddo, per provare a tracciare un primo bilancio per quanto visto fino ad ora in Spagna tra i big della classifica generale. Le pagelle della prima parte di Vuelta.

DUMOULIN Tom, voto 10: fino ad ora è la sorpresa. Una vittoria di tappa e Maglia Rossa con due arrivi in salita già alle spalle. L’olandese, possente cronoman, dimostra di reggere bene anche sulle salite che caratterizzano la corsa spagnola. Da qui in avanti potrebbe soffrire le tre settimane, ma dalla sua ha una cronometro di quasi 40 chilometri che potrebbe consentirgli di guadagnare terreno su tutti gli avversari. Il giorno della verità, probabilmente, sarà il tappone di domani con 6 GPM in 138 chilometri. Dovesse difendersi, però, potrebbe essere la sorpresa della corsa.

RODRIGUEZ Joaquim, voto 7,5: perde 57” da Dumoulin. Era lecito aspettarsi quantomeno una vittoria di tappa da parte sua che però non è ancora arrivata. Non sembra brillantissimo ma per ora tiene. Difficile capire quanto possa fare da qui alla fine e se un piazzamento sul podio a Madrid sia alla sua portata.

CHAVES Esteban, voto 9,5: paga il calo nell’ultimo arrivo in salita, ma fino ad ora la sua è una Vuelta super. Due vittorie di tappa e 6 giorni in maglia di leader. Il talento del colombiano è definitivamente esploso in Spagna anche se ancora paga dai migliori nelle tappe più difficili. Test comunque importante per lui da qui fino alla fine della Vuelta.

ROCHE Nicolas, voto 7,5: con Froome che scricchiola (ma ne parleremo dopo) è lui il migliore del Team Sky in classifica generale. Fino ad ora prova solida ma è da valutare sui 21 giorni.

ARU Fabio, voto 8: tra i big attesi è quello che, fino ad ora, ha fatto vedere di più. Una stilettata nella settima tappa che ha fatto paura a tanti. Peccato per qualche secondo di troppo perse nelle prime frazioni, complici forse le poche corse nelle gambe durante l’ultimo periodo, ma il sardo sembra aver ingranato. Anche nella nona frazione, vinta da Dumoulin davanti a Froome, si è difeso molto bene nonostante una salita non adattissima alle sue caratteristiche. Da domani dovrebbe iniziare la sua Vuelta.

VALVERDE Alejandro, voto 7,5: una vittoria di tappa, ma visto il percorso il suo bottino potrebbe essere molto più ricco. Cade e soffre, ma sembra essere a disposizione di Quintana, sempre con un occhio sul Mondiale.

QUINTANA Nairo, voto 5,5: complice anche il Tour, probabilmente, per ora non ha impressionato. Un attacco sul primo arrivo in salita sul quale però è rimbalzato di fatto in gruppo senza fare la differenza. Sul Cumbre del Sol ha perso terreno rispetto ai diretti avversari. Nonostante questo è a soli 4” da Aru e davanti a Froome in classifica. Deve, però, cambiare marcia.

FROOME Chris, voto 5,5: lui la marcia sembra averla già cambiata. In difficoltà nelle prime tappe, proprio a Cumbre del Sol ha dimostrato di aver ritrovato la frullata dei giorni buoni. Domani potrebbe essere una tappa non facile per lui, ma rispetto agli altri scalatori può fare la differenza a cronometro. Sembra essere il favorito numero 1 a questo punto della competizione ma potrebbe pagare il Tour sulle gambe.

MAJKA Rafal, voto 6: peccato per qualche secondo ti troppo lasciato per strada perchè sembra avere un’ottima gamba. Nulla gli è precluso ma si trova in situazione di svantaggio ed è costretto a recuperare.

POZZOVIVO Domenico, voto 5,5: il lucano non vola. Fatica più del previsto e spesso resta attaccato al gruppo dei migliori solo con lo sputo. Da rivedere, ma se è questo può ambire ad una semplice top 10.

MARTIN Daniel, voto 7: come spesso gli accade sfortunato. Nonostante una gamba super non ha raccolto niente. Troppo spesso non indovina il momento giusto, una lussazione alla spalla lo costringe al ritiro. La dea bendata ormai da un paio d’anni sembra non averlo nelle proprie grazie.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Ufficio Stampa Giro d’Italia

Tag

Lascia un commento

Top