Vuelta a España 2015: DIRETTA LIVE diciannovesima tappa. Aru, serve un’invenzione

Fabio-Aru-Ciclismo-Pagina-FB-Aru.jpg

CLICCA QUI PER LA CRONACA DI OGGI. DUMOULIN GUADAGNA ALTRI 3 SECONDI

Servirà un’invenzione a Fabio Aru per staccare (di poco) Tom Dumoulin e recuperare i 3 secondi che lo separano dalla conquista della Vuelta a España 2015. La diciannovesima tappa non offre grandi montagne, solo due GPM, uno di terza ed uno di seconda categoria, quest’ultimo oltretutto a 19 km dall’arrivo. Il finale è in leggera salita, uno strappetto di un chilometro al 4%. Sulla carta, Dumoulin non dovrebbe soffrire. Eppure ogni attimo può essere quello buono per far saltare il banco. E’ una tappa mangia e bevi, con imboscate dietro l’angolo. Aru deve provarci, ancora e ancora. E cercare di sfinire l’olandese, prima dell’ultima frazione di montagna di domani.

Seguite la tappa con la nostra Diretta Live. Buon divertimento!

La tappa di oggi La classifica generale

Clicca F5 per aggiornare la pagina

Grazie per aver seguito con noi questa lunga diretta live. Vi aspettiamo domani, ci si giocherà davvero tutto! Buona serata!

17.46: Dumoulin ha monetizzato al massimo su uno strappetto in pavé perfetto per le sue caratteristiche. Ora Aru ha 6 secondi di ritardo e dovrà tentare il tutto per tutto nel tappone di domani con 4 GPM di prima categoria.

17.45: Aru ha perso 3 secondi da Dumoulin. Ora dovrà recuperarne 6 nella tappa di domani.

17.44: ora tratto in pianura fino all’arrivo, Dumoulin può guadagnare ancora.

17.43: Dumoulin stacca Aru!

17.42: accelera la Giant di Dumoulin!!! Aru tiene a fatica!

17.41: 2 km all’arrivo, inizia lo strappo di Avila!!! Valverde ha sempre 7 secondi.

17.40: cala a 7 secondi il vantaggio di Valverde. Un tentativo inutile dello spagnolo.

17.38: 5 km all’arrivo, Valverde ha 10 secondi sul gruppo Aru-Dumoulin. Sta dando tutto in pianura!!!

17.36: Valverde e Rosa hanno guadagnato una manciata di secondi, ma stanno per essere ripresi.

17.34: riparte ancora Valverde! Sempre in pianura! Gli risponde Diego Rosa.

17.33: continua ad attaccare Valverde, anche in pianura! Aru, inspiegabilmente, si trova a dover chiudere un buco. Senza criterio la tattica dell’Astana…..

17.28: secondo posto per il portoghese Oliveira, risalito nel finale. Ora mancano 14 km all’arrivo per il gruppo maglia roja, nel quale sono rimasti non più di 25 corridori. Ripetiamo, sullo strappetto finale Aru o lo stesso Dumoulin potrebbero provarci.

17.27: dopo lo strappetto, ultimi 500 metri in leggerissima salita, quasi piatti. Gougeard vince la sua prima tappa in carriera alla Vuelta.

17.25: Gougeard è sullo strappetto finale in pavé. Non è così facile, anzi…Prepariamoci a qualche sorpresa tra Aru e Dumoulin.

17.23: Gougeard si avvia verso la vittoria! Sale a 30″ il suo vantaggio su Moinard, Amador, Monfort e Machado. 3 km al traguardo, gruppo a 16’30”.

17.21: attacca ancora Valverde! E’ una corsa nella corsa…Questa volta lo spagnolo va via, ma non guadagna molto.

17.19: dal gruppo dei big attacca Valverde! Ma viene ripreso subito….Azione telefonata.

17.17: torna a salire a 17″ il gap del francese, che sta spendendo tantissimo in questo tratto di pianura. Il gruppo maglia roja, invece, è ancora in salita. La pedalata di Dumoulin non sembra brillante come ieri, chissà che non possa essere un buon segnale per il tappone di domani. Ma intanto già oggi potrebbe accadere qualcosa. Attenzione che l’olandese è molto adatto ad arrivi come quello odierno.

17.15: Gougeard ha appena 13″ di vantaggio su Moinard, Amador, Monfort e Machado a 11 km dal traguardo.

17.14: in questo momento Aru a ruota di Dumoulin.

17.13: attenzione, Movistar prende in mano il gruppo dei big e tira al massimo! Accelerazione secca di Giovanni Visconti.

17.12: 15 km all’arrivo per i fuggitivi. Gruppo maglia roja a 17’30”. Ricordiamo che all’ultimo chilometro i corridori troveranno uno strappetto dove si potrebbe provare a guadagnare qualche secondo. Potrebbe esserci battaglia tra Aru e Dumoulin.

17.07: Moinard, Amador, Monfort e Machado inseguono Gougeard a 27 secondi.

17.02: anche il gruppo maglia roja ha iniziato l’Alto La Paramera. Intanto davanti il 22enne Gougeard prova ad andarsene da solo.

17.00: Tiago Machado e Alexis Gougeard mantengono 35″ su Leonardo Duque, Natnael Berhane e Maxime Monfort. Il resto della fuga a 50″.

16.59: clicca qui per la cronaca del Tour of Britain. Trentin sta diventando un nome importante per i Mondiali…

16.57: gruppo maglia roja tirato a ritmo turistico dalla Giant di Dumoulin.

16.54: intanto grande vittoria per Matteo Trentin al Tour of Britain!

16.50: Gougeard e Duque raggiungono Machago e viaggiano con 22″ sugli altri fuggitivi. Gruppo Dumoulin a 17 minuti e mezzo!

16.46: Machado ha già guadagnato 30 secondi sugli ex compagni di fuga.

16.45: iniziato l’Alto La Paramera per i fuggitivi. GPM di seconda categoria. Ci sarà qualche scatto anche nel gruppo maglia roja?

16.34: iniziano gli scatti in fuga, il primo a provarci è Thiago Machado.

16.27: si viaggia veloce. 40 chilometri all’arrivo, a breve l’ascesa dell’Alto La Paramera.

16.16: 50 chilometri al traguardo, si viaggia spediti verso il finale. Resta invariato il distacco.

16.05: 60 chilometri all’arrivo, 15′ di vantaggio per la fuga che al 99% si giocherà il successo di tappa.

15.56: c’è curiosità nel sapere le condizioni di Aru e Dumoulin dopo la caduta e le intenzioni del capitano dell’Astana per cercare di conquistare la Maglia Rossa.

15.40: 70 chilometri all’arrivo, ci avviciniamo alla fase decisiva della frazione.

15.25: coinvolti nella caduta anche compagni di squadra dei due leader della corsa. In casa Astana è rientrato Alessandro Vanotti, mentre per la Giant Alpecin era caduto John Degenkolb.

15.13: problemi al braccio per Fabio Aru, andato alla macchina dell’assistenza medica in gara. Giant Alpecin in testa al gruppo che procede a passo lento (16′ di ritardo dalla fuga).

14.52: caduta in gruppo. Coinvolti anche Fabio Aru e la Maglia Rossa Tom Dumoulin. 14′ il vantaggio della fuga.

14.20: sale ancora il vantaggio della fuga, gruppo distante 13′.

14.02: il gruppo ha chiaramente lasciato andar via la fuga. Sono addirittura dieci i minuti di vantaggio per gli attaccanti sul plotone.

13.35: Christian Knees (Sky), Alexis Gougeard (Ag2r-La Mondiale), Amael Moinard (BMC), David Arroyo e Ricardo Vilela (Caja Rural-Seguros RGA), Cyril Lemoine (Cofidis), Fabio Duarte, Leonardo Duque e Juan Pablo Valencia (Team Colombia), Maxime Bouet (Etixx-Quick Step), Mickael Delage (FDJ), Jerome Coppel (IAM Cycling) Nelson Oliveira (Lampre-Merida), Maxime Monfort e Tosh Van der Sande (Lotto-Soudal), Andrei Amador e Fran Ventoso (Movistar), Natnael Berhane (MTN-Qhubeka), Ben King (Cannondale-Garmin), Jimmy Engoulvent (Europcar), Tiago Machado e Eduard Vorganov (Katusha), Pavel Brutt (Tinkoff-Saxo) e Markel Irizar (Trek). Quattro minuti di vantaggio. Gruppo che per ora lascia fare.

13.20: e infatti. 24 uomini al comando. Margine risicato sul gruppo.

13.06: i corridori sono partiti. Plausibile una fuga numerosa come nella tappa di ieri.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Live a cura della Redazione

Foto: Pagina FB Aru

Lascia un commento

Top