Volley, Europei 2015 femminili – Italia, debutto vincente: 3-1 alla Polonia, che servizio! Diouf e Guiggi ok

Italia-Europei-2015-volley-femminile.jpg

Debutto vincente per l’Italia agli Europei 2015 di volley femminile. Ad Apeldoorn (Paesi Bassi) le azzurre sconfiggono la Polonia per 3-1 (25-20; 21-25; 25-17; 25-16), sbrigando così una pratica comunque complessa conoscendo la solidità delle biancorosse, avversario che non poteva però incutere troppi timori alle ragazze di Bonitta. Grande sofferenza nel secondo parziale per colpa nostra e merito loro, per il resto tutto è scivolato via abbastanza facilmente.

Domani Del Core e compagne scenderanno ancora in campo per sfidare la modesta Slovenia nel secondo incontro del girone eliminatorio che si concluderà lunedì sera con il big match contro le padrone di casa (oggi vincenti per 3-0 proprio sulle slave).

 

Il CT Campione del Mondo 2002 ha schierato l’annunciato sestetto titolare. Leo Lo Bianco in cabina di regia, Valentina Diouf opposto, Antonella Del Core e Lucia Bosetti di banda, Martina Guiggi e Cristina Chirichella le centrali, Monica De Gennaro il libero.

L’Italia ha sfruttato al meglio il proprio muro (20 stampatone!) e un servizio da urlo che ha tranciato le gambe alle avversarie in avvio di quarto set (parziale di 8-0 su impulso di Lo Bianco in battuta) e in chiusura di primo set (filotto conclusivo di Diouf). Quei due momenti cruciali, uniti ai muri di Guiggi nel terzo, hanno risolto l’incontro.

Diouf top scorer (23 punti, 46% in attacco), strepitosa Guiggi sottorete (7 muri, 17 punti totali con il 69% in fase offensiva), Lucia Bosetti ha funzionato solo a tratti (11), disastro per una spentissima Del Core (7, 28%), Chirichella ha giocato discretamente tre set poi è stata sostituita da Arrigheti (7 punti, 4 muri in un set e mezzo), un paio di salvataggi miracolosi di De Gennaro, tutto sotto l’oculata gestione di Leo Lo Bianco.

 

L’Italia commette due errori in battuta in avvio di primo set, eccellenti recuperi di De Gennaro e primo break arrivato per mano di Diouf accompagnate da un’eccellente Guiggi (5-3). Chirichella trova il primo muro dell’incontro e porta le azzurre in vantaggio al primo time-out tecnico (8-7).

Del Core e Bosetti faticano in attacco, le polacche accelerano il gioco e piazzano un break importante (16-13). Diouf prova a tenerci a galla, Skowronska la migliore delle sue, poi Chirichella sale in cattedra al servizio piazzando due aces consecutivi (19-18).

È poi il turno di Diouf a risolvere il parziale: vincente di Bosetti, fallo in palleggio delle biancorosse su servizio insidioso del nostro opposto che poi firma l’ace del 22-19, alimentato dal mani fuori di Lucia Bosetti. Il servizio lungo di Skowronska ci regala il set.

 

Secondo set a lungo in equilibrio con l’Italia che fatica in attacco, Del Core murata e falloso. La Polonia prende fiducia e piazza il break murando Chirichella (16-13), mantenuto anche sul 18-15 grazie a un loro fortunoso ace aiutato dal nastro. Le azzurre si perdono in campo, gioca solo la Polonia che impatta il conto set.

Cambia la musica nel parziale successivo. Bosetti sugli scudi, Guiggi mura e ci troviamo subito 8-4. A quel punto Diouf diventa irresistibile e crea un solco irrecuperabile (14-9) alimentato poi da Bosetti e da due muri consecutivi di Guiggi (18-9) che pare indemoniata nella parte finale del set agevolmente condotta in porto nonostante una spenta Del Core.

Il quarto parziale si apre con una serie surreale di Lo Bianco al servizio: 8-0 di parziale! Lì finisce la partita: Diouf e Bosetti allungano conquistando tre punti fondamentali.

 

(foto CEV)

Lascia un commento

Top