Volley, Europei 2015 femminili – Il giorno degli ottavi di finale: favorite e outsider per i quarti di finale

PlayersofRussiacelebratesafterwinningapoint.jpg

Lungo mercoledì agli Europei 2015 di volley femminile dove si in programma gli ottavi di finale (o playoff): le quattro vincitrici voleranno ai quarti di finale dove si sono già qualificate, grazie al successo nella rispettiva Pool, Russia, Serbia, Paesi Bassi, Turchia. Analizziamo le sfide in programma.

 

ITALIA vs CROAZIA (a Rotterdam, ore 17.00: la vincente contro la Russia)

Sulla carta una sfida a senso unico ma l’Italia non ha convinto nella prima fase. Massacrata dall’Olanda, ha sofferto anche contro Polonia e Slovenia lasciando per strada due set. Tanti i problemi della nostra Nazionale che si troveranno di fronte una Croazia ringalluzzita dalla vittoria per 3-0 sulla Russia (Campionesse d’Europa demotivate, successo comunque inutile per le slave che non hanno evitato il terzo posto del girone). Fabris e compagne toglieranno un giorno di riposo fondamentale alle azzurre che dovranno scacciare i propri fantasmi se davvero vorranno fare strada nel torneo.

BELGIO vs REPUBBLICA CECA (ad Anversa, ore 20.30; la vincente contro la Serbia)

Van Hecke e compagne nettamente favorite, saranno anche supportate dal pubblico di Anversa. Le fiamminghe hanno perso contro la corazzata turca ma sono squadra in crescita che può dire la sue, le ceche hanno probabilmente raggiunto il massimo.

POLONIA vs BIELORUSSIA (a Rotterdam, ore 20.00; la vincente contro i Paesi Bassi)

L’ottavo di finale più equilibrato. Livello probabilmente non elevatissimo ma si farà sentire la tensione su due squadre che hanno la ghiotta possibilità di qualificarsi ai quarti di finale. Biancorosse leggermente favorite ma pronostico impossibile.

GERMANIA vs UNGHERIA (ad Anversa, ore 17.30; la vincente contro la Turchia)

Ungheria superlativa a sconfiggere l’Azerbaijan e a meritarsi questo playoff ma qui si ferma la rincorsa delle magiare, tecnicamente troppo inferiori alle ragazze di Pedullà per sperare di fare lo sgambetto. L’unico ottavo con il risultato già scritto salvo incredibili (e improbabili) colpi di scena.

 

Lascia un commento

Top