Volley, Coppa del Mondo – Italia passeggia sul Venezuela: le pagelle. La serata di Lanza, riposo Zaytsev e Juantorena

FilippoLanzaofItalyspikestheballtheball.jpg

L’Italia ha sconfitto il Venezuela e ha ottenuto la sua settima vittoria nella Coppa del Mondo 2015 di volley maschile (clicca qui per la cronaca). Di seguito il nostro commento e le consuete pagelle degli azzurri.

 

ITALIA: 7. Una partita liscia come l’olio, una vittoria facile e agevole, mai messa in discussione. L’Italia non ha cali di tensione e di disattenzione, controlla l’incontro in lungo e in largo, rintuzzando bene l’unico momento di mini difficoltà (il break del Venezuela sul 10-6 del terzo set).

Settima vittoria in Coppa del Mondo (probabilmente la più semplice insieme a quella ottenuta sull’Australia) e i ragazzi di Blengini si presentano a Tokyo con intatte possibilità di strappare il pass olimpico. Apprezzato il turnover applicato in corso d’opera, buona tenuta a muro e in ricezione, sottolineando che i sudamericani erano davvero troppo inferiori tecnicamente per incuterci timore.

 

FILIPPO LANZA: 7. Una bella risposta dopo un paio di uscite in cui aveva faticato. La nostra banda trova finalmente il ritmo in attacco e realizza 15 punti (67% in fase offensiva). Una buona prova che gli dà coraggio e lo rilancia in vista del decisivo rush finale della prossima settimana.

SIMONE ANZANI: 6,5. Seconda partita da titolare in sostituzione di Simone Buti. Gioca una grande partita, giganteggiando sottorete (3 muri) e brillando anche in attacco quando viene cercato dai primi tempi di Giannelli.

OSMANY JUANTORENA: 6,5. Il 6 su 8 in attacco parla per lui, migliora in ricezione, mette minuti preziosi nelle gambe. Notevoli passi in avanti, poi viene sostituito a metà del secondo set per riposare.

LUCA VETTORI: 6. Finalmente un po’ di turnover per Zaytsev e spazio per l’opposto di riserva che finora aveva avuto poco spazio. Subentra nel corso del primo set, gioca titolare secondo e terzo parziale, metterà in difficoltà il Venezuela anche se Giannelli preferisce l’apposto di Lanza. Il referto recita 7 punti.

 

SIMONE GIANNELLI: 6. Non deve strafare contro degli avversari che contrastano poco il gioco azzurro. Oggi il braccio caldo è di Lanza, lo serve a ripetizione e raccoglie soddisfazione.

MATTEO PIANO: 6. Partita d’ordinaria amministrazione per il nostro centrale in coppia con l’ottimo Anzani.

IVAN ZAYTSEV: 6. Lo Zar viene giustamente risparmiato a lungo: gioca solo parte del primo set, brilla sparando a terra due attacchi di grande qualità, poi viene sostituito. Meritatissimo riposo: ci servirà in forma contro Russia e Polonia.

OLEG ANTONOV: 6. Gioca la seconda parte dell’incontro. Nessuna particolare difficoltà in ricezione, Giannelli lo cerca davvero molto poco in attacco.

MASSIMO COLACI: 6. Non c’è bisogno di miracoli in una partita complessivamente senza particolari sussulti ed emergenze. C’è il suo zampino, però, nell’unico momento di tentennamento nel terzo set.

DANIELE SOTTILE: S.V. Solo il consueto cambio nel finale di primo set.

IACOPO MASSARI: S.V. Scampoli nel corso di primo e secondo parziale.

Non entrati: SIMONE BUTI, SALVATORE ROSSINI, GIULIO SABBI.

 

Articoli correlati:

Coppa del Mondo 2015 – Italia, che facilità: abbattuto il Venezuela ora è lotta per le Olimpiadi

Coppa del Mondo 2015 – Italia passeggia sul Venezuela: le pagelle. La serata di Lanza, Zaytsev e Juantorena riposano

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top