Volley, Coppa del Mondo femminile – Trionfo della Cina, alle Olimpiadi 2016 con la Serbia. Tutti i risultati e la classifica finale

GalleryPic-11.jpg

La Cina ha vinto la Coppa del Mondo 2015 di volley femminile. Le vicecampionesse del Mondo alzano così al cielo il quarto trofeo della loro storia dopo quelli del 2003, 1985 e 1981.

Le ragazze di Lang Pang staccano il pass per le Olimpiadi 2016 insieme alla Serbia, seconda in classifica. Le asiatiche e le europee hanno faticato nell’ultima giornata, rispettivamente contro Giappone e Argentina, rischiando di sovvertire una classifica che si era delineata dopo 10 lunghe giornate di gara.

Gli USA Campioni del Mondo (terzi in classifica) e la Russia (quarta) vengono rinviati ai rispettivi tornei di qualificazione continentale per volare a Rio 2016. Pessima notizia per l’Italia (vincitrice delle ultime due Coppe del Mondo e qui assente perché fuori dalle prime due posizioni del ranking europeo) che a gennaio si troverà sulla sua strada le ostiche russe nel torneo continentale che si svolgerà in Turchia: la vincitrice volerà direttamente alle Olimpiadi, seconda e terza verranno saranno rimandate a un ultimo torneo su base mondiale.

Di seguito cronaca e risultati dell’ultima giornata e la classifica finale.

 

Cina vs Giappone       3-1 (25-17; 22-25; 25-21; 25-22)

Al Giappone converrebbe perdere per qualificare la Cina alle Olimpiadi 2016 e non ritrovarsela più nel torneo che a maggio assegnerà anche il pass per l’Asia (oltre ai tre su base mondiale).

Le padrone di casa se la giocano fino in fondo, vincono il secondo set e fanno sognare gli USA ma le vicecampionesse del Mondo rialzano la testa e riescono a conquistare i due parziali decisivi che portano la Coppa del Mondo in Cina per la quarta volta. Top scorer la stella Ting Zhu (27 punti, 4 muri).

 

Serbia vs Argentina       3-2 (25-16; 25-19; 20-25; 23-25; 15-4)

Le slave erano vicine a un clamoroso suicidio sportivo. La qualificazione alle Olimpiadi 2016 era già in tasca da due giornate ma bisognava comunque vincere contro le squadre di seconda fascia. L’Argentina era l’ultimo ostacolo, una pura formalità che si stava compiendo tranquillamente. Sul 2-0, però, le ragazze di Terzic si deconcentrano, le sudamericane sono eccezionali e trascinano la Serbia al tie-break. Si riprenderanno, domineranno e staccheranno con pieno merito il biglietto per Rio 2016 dopo aver mandato ko USA, Russia e Giappone, perdendo solo contro la Cina all’esordio.

L’eroina di giornata è Tjana Boskovic, autrice di 30 punti (5 punti). Buono l’apporto di Milena Rasic (14, 4 aces), in doppia cifra anche Stevanonic (11) mentre fatica a concretizzare in attacco Brankica Mihajlovic (25%, 7 punti).

 

USA vs Repubblica Dominicana          3-0 (25-10; 25-19; 25-17)

Gli USA hanno sbrigato la pratica caraibica sperando nel miracolo del Giappone contro la Cina che però non è arrivato. Le Campionesse del Mondo dovranno così passare dal torneo americano per qualificarsi alle Olimpiadi 2016 ma non avranno alcun problema a staccare il pass: sarà solo una scocciatura in più. Top scorer Fawcett (15), bene Dixon (13, 2 muri, 2 aces), mentre hanno riposato Dietzen e Hill con Lowe in campo solo per alcuni frangenti.

 

Russia vs Algeria       3-0 (25-5; 25-6; 25-8)

La Russia sbriga la pratica africana ma aveva già detto addio ai suoi sogni di pass olimpico dopo lo scivolone di ieri contro la Cina. Il successo odierno non basta nemmeno per conquistare il podio finale, amara consolazione di un torneo ben disputato ma a cui è mancata la ciliegina sulla torta e in cui si è fallito il match più importante. Riposano Shcherban, Kosheleva e Obmochaeva, Pasynkova top scorer con 16 punti.

 

Si sono disputati anche altre due incontri che hanno definito le posizioni di rincalzo:

Kenya vs Perù         3-2 (23-25; 29-27; 25-27; 25-23; 15-13)

Cuba vs Corea del Sud        3-2 (25-22; 18-25; 16-25; 30-28; 15-13)

 

# NAZIONE PARTITE VINTE PARTITE GIOCATE PUNTI QUOZIENTE SET QUOZIENTE PUNTI
1. Cina 10 11 30 4.825 1.367
2. Serbia 10 11 26 2.818 1.304
3. USA 9 11 28 4.142 1.392
4. Russia 9 11 27 3.750 1.266
5. Giappone 7 11 22 1.928 1.183
6. Corea del Sud 5 11 16 0.947 1.036
7. Rep. Dominicana 5 11 16 0.857 0.972
8. Argentina 4 11 12 0.652 0.901
9. Cuba 4 11 11 0.520 0.844
10. Kenya 2 11 5 0.241 0.809
11. Perù 1 11 5 0.300 0.814
12. Algeria 0 11 0 0.000 0.395

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top