Tennis: Pennetta, Schiavone, Errani, Vinci, un poker azzurro che ha fatto la storia

tennis-flavia-pennetta-fb-supertennis.jpg

Dalla vittoria nel 2010 del Roland Garros da parte di Francesca Schiavone, il tennis femminile italiano ha regalato tra tornei dello Slam e Fed Cup grandissime emozioni, ma nessuna equivale a quella che si è vissuta ieri sera nelle semifinali degli Us Open. A New York Flavia Pennetta e Roberta Vinci hanno riscritto la storia del nostro sport, conquistando entrambe la finale, dopo aver battuto rispettivamente Simona Halep e Serena Williams, numero due e uno del mondo. Un’impresa assolutamente sensazionale, un vero e proprio miracolo sportivo che si è materializzato sul cemento di Flushing Meadwos.

L’italia dunque conquisterà il suo secondo Slam tra le donne, il quarto in generale per il nostro paese contando anche le vittorie a Parigi di Nicola Pietrangeli e Adriano Panatta, ma questo è il primo su una superficie che non sia la terra rossa. Stasera (ore 21 in diretta anche in chiaro su Deejay TV) scopriremo chi tra Flavia e Roberta alzerà al cielo il suo primo Slam in carriera, anche perchè per entrambe si tratta della prima finale in un Grande Slam.

Schiavone, Vinci, Pennetta ed Errani un quartetto semplicemente stellare, che sta facendo vivere al tennis italiano un’epoca forse irripetibile. Non si può scegliere chi tra loro quattro sia la più forte di sempre, perchè per vittorie, numeri, risultati, classifica, stile di gioco una può avere più diritto delle altre.

Rimanendo in termini di ranking WTA la prima a riuscire nell’impresa di entrare tra le prime dieci del mondo è stata Flavia Pennetta, che ha raggiunto la decima posizione nell’agosto del 2009. Quella che ha raggiunto la posizione più alta in classifica, invece, è Francesca Schiavone, arriva ad un passo dalla Top3, essendosi fermata alla numero quattro nel gennaio del 2011.  Sara Errani, invece, è stata la più costante e quella che è rimasta di più nella Top Ten tra le azzurre: il best ranking resta il quinto posto dello scorso maggio ed inoltre è l’unica ad aver chiuso per due stagioni consecutive tra le migliori dieci. Roberta Vinci, invece, non è mai riuscita ad entrare in Top Ten, arrivando davvero vicinissima a questo traguardo, ma fermandosi alla posizione numero undici nel giugno del 2013.

Passiamo ad analizzare i risultati negli Slam e qui ovviamente, per ora,  Francesca Schiavone è l’unica che può vantarsi di aver vinto un titolo. La milanese è anche l’unica ad aver raggiunto i quarti di finale in tutti e quattro i grandi tornei. Sara Errani vanta una finale al Roland Garros (persa da Maria Sharapova nel 2012) e i quarti a Melbourne e la semifinale agli Us Open, dove, invece, Flavia e Roberta con questa finale raggiunta hanno centrato il miglior risultato in carriera, anche se la Pennetta vantava già una semifinale.

Tra le quattro quella che ha vinto il maggior numero di titoli in carriera è stata Flavia Pennetta, che ha raggiunto la doppia cifra con il successo ad Indian Wells nel 2014. Una vittoria storica, perchè nessuna azzurra era mai riuscita a trionfare in torneo WTA Premier (l’equivalente dei Masters1000 al maschile). Al secondo posto in questa speciale classifica c’è Roberta Vinci, che ha trionfato in nove tornei del circuito Wta; mentre Errani e Schiavone sono ferme rispettivamente ad otto e sei.

Tanti numeri, tante statistiche e probabilmente non riusciremo mai ad analizzare davvero chi sia stata la migliore di sempre. Restiamo in questo meraviglioso dubbio, perchè, come già detto, quello che hanno fatto e faranno queste quattro ragazze probabilmente non lo riusciranno mai ad eguagliare nessun altra.

 

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina sul Tennis

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto FB SuperTennis

 

Lascia un commento

Top