Sci alpino, Max Carca: “Squadra da podio in tutte le discipline”

carca.jpg

Il valzer di tecnici che ha riguardato le nazionali di sci alpino tra la primavera e l’estate ha riportato in Italia Max Carca: il 43enne alessandrino torna a casa dopo due proficue stagioni di lavoro in Canada, dov’era affiancato dal corregionale Paolo Deflorian.

Come riporta il sito Fisi, l’avventura di Carca con la nazionale azzurra, nonostante questa breve interruzione, dura praticamente da ben 15 anni, ovvero dal debutto come skiman di Manfred Moelgg e Cristian Deville: in seguito ha diretto vari settori della nazionale maschile, in ultima battuta quello dei polivalenti che, sotto la sua guida, hanno tra l’altro conquistato la doppia medaglia in combinata ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 2011 (argento Christof Innerhofer, bronzo Peter Fill).

Affronto una nuova avventura con la fortuna di conoscere quasi tutti i ragazzi della squadra per averli già allenati in passato ed è un buon punto di partenza. La base su cui lavoro da sempre è quella del rispetto reciproco, si procederà per obiettivi e programmazione. In un’annata che non prevede Mondiali o Olimpiadi, le coppe di specialità diventano l’obiettivo principale del 2016″ racconta al sito federale Max Carca, che in questa nuova stagione avrà il ruolo di capo allenatore della formazione maschile. Per quanto riguarda le prospettive azzurre, il coach piemontese si dice convinto “di avere un gruppo capace di puntare al podio in tutte le specialità. Per farlo sarà fondamentale individualizzare la massimo la preparazione di ogni singolo atleta, collaborare per dare un servizio sempre migliore ad ognuno, scoprire quale potenziale può sviluppare per impostare le due successive stagioni che culmineranno con i Mondiali di St. Moritz e le Olimpiadi coreane, il vero nostro punto d’arrivo”.

Per restare aggiornato sul mondo della montagna, visita La GrandeNeve, anche su Facebook

foto: credit Fisi

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@oasport

Tag

Lascia un commento

Top