Rugby – Mondiali 2015 Italia-Francia: il punteggio è largo, ma la sconfitta è meritata

Rugby_Brunel-e1445036821435.jpg

Un 10-32 subito dalla Francia che lascia con l’amaro in bocca in questo esordio ai Mondiali 2015, ma che è forse la miglior fotografia del rugby italiano.

L’indisciplina di 19 (!) falli commessi è stato l’elemento dominante di una partita dove la nazionale del Bel Paese, priva del suo leader Sergio Parisse, non ha saputo mostrare carattere pur sfidando un avversario che certamente non si è rivelato irresistibile.

Poca chiarezza è emersa dallo stare sul campo degli uomini di Brunel, i quali non sembravano avere un minimo piano tattico con cui provare a metter sotto i rivali.

La coperta è davvero corta e troppi ruolo non sembrano avere degli adeguati interpreti tecnici. In mischia, storicamente uno dei fortini azzurri, l’Italia ha annaspato concedendo punizioni tutto sommato semplici ai transalpini che si sono avvantaggiati anche e soprattutto con il lavoro delle terze linee: precise e alla caccia dell’ovale quelle dei Bleus, impacciate e poco incisive invece quelle italiche.

Un mix che alla fine è risultato altamente deleterio, per una squadra che ha ancora tre partite da giocare e deve in una settimana ritrovarsi in qualsiasi modo; nonostante il Mondiale sia iniziato in salita.

Foto: Fotosportit/FIR

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Tag

Lascia un commento

Top