Ritmica, Mondiali 2015 – Doppiette Russia nelle Specialità. All-Around per le Olimpiadi a metà, Italia indietro

ritmica-kudryavtseva-mamun.jpg

A Stoccarda (Germania) si sono disputate le prime Finali di Specialità dei Mondiali 2015 di ginnastica ritmica. Ricordiamolo: si tratta di gare non olimpiche e quindi poco significative nell’anno che precede Rio 2016 (non ce ne voglia nessuno ma è così).

Due doppiette della Russia. Margarita Mamun conquista l’oro al cerchio (18.950) davanti alla connazionale Aleksandra Soldatova, la stella Yana Kudryavtseva si prende la palla (19.025) precedendo proprio la Mamun (19.000). Le due medaglie di bronzo vanno rispettivamente all’ucraina Ganna Rizatdinova (18.583) e alla bielorussa Melitina Staniouta (18.350).

 

Siamo dunque a metà del turno di qualificazione dell’all-around che qualificherà in Finale le migliori 24 atlete. Tra quelle si nascondono le 15 ragazze che staccheranno il pass per le Olimpiadi 2016.

Questa è la gara che conta per le individualiste, in programma venerdì a preludio del weekend interamente dedicato ai gruppi dove l’Italia vorrà bene figurare.

La classifica deve ancora delinearsi ma al momento comanda Ganna Rizatdinova (36.332), con ben quattro ginnaste racchiuse in tre decimi: Margarita Mamun (36.233), la sorprendente sudcoreana Son Yeon Jae (36.199) e Melitina Staniouta (36.066). Sì manca Yana Kudryavtseva visto che si è esibita solo con un attrezzo: tra domani e giovedì entrerà in classifica a caccia del terzo titolo mondiale consecutivo.

Italiane nelle retrovie: Veronica Bertolini è 22esima (33.666: 16.933 e 16.733), Alessia Russo è 33esima (31.999: 16.633, 15.366), entrambe incappate in qualche errore.

 

Lascia un commento

Top