Red Bull Cliff Diving, World Series 2015: a Bilbao vince LoBue, Duque e Paredes chiudono dietro Hunt

Duque-LoBue-Aldridge-tuffi-grandi-altezze-foto-da-daniel-treml-red-bull-facebook.jpg

Finale in grande stile per le World Series 2015 della Red Bull Cliff Diving, che per l’edizione 2015 hanno toccato otto città tra cui anche l’Italia lo scorso 12-13 settembre. L’atto conclusivo – a giochi già decisi per la classifica generale viste le sei vittorie di Gary Hunt, anche oro mondiale – si è consumato quest’oggi in Spagna, a Bilbao, di fronte al suggestivo Guggenheim Museum. E non sono mancate le sorprese.

Il britannico Hunt, dominatore della stagione, ha mancato la top-8: è stato infatti eliminato nel confronto diretto dall’americano Steven LoBue, che – carico dopo l’impresa – è riuscito anche a vincere la gara con 481.50 punti. Dietro allo statunitense si è piazzato il veterano colombiano Orlando Duque, primo quest’anno in Coppa del Mondo e oro al primo Mondiale riconosciuto dalla Fina a Barcellona 2013. Con 469.90 punti Duque non solo si è preso la medaglia d’argento odierna, ma anche il prestigioso secondo posto nella classifica generale. Terzo il messicano Jonathan Paredes, solo sesto nella gara odierna il cui podio è stato completato dal britannico Blake Aldridge con 467.80 punti.

Alessandro De Rose, l’azzurro 16esimo ai Mondiali e invitato grazie a una wild card per le tappe di Polignano a Mare e Bilbao, ha chiuso la propria giornata al 14esimo posto con 261.10 punti. L’anno prossimo proverà a qualificarsi direttamente per le World Series nelle selezioni di inizio stagione. Per il 2015 è dunque tutto: il sito ufficiale della manifestazione scrive già che presto si conosceranno le sedi delle tappe del 2016. Gli emozionanti tuffi dalle grandi altezze torneranno nuovamente in Italia?

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo dei tuffi azzurri

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Daniel Treml/pagina Facebook Red Bull Cliff Diving

Lascia un commento

Top