Nuoto: la Fina ufficializza l’irregolarità della virata di Lochte

Ryan-Lochte-nuoto-foto-pagina-fb-swimmeeting-bolzano.jpg

Se n’è già parlato qualche giorno fa e ora la Fina ha reso ufficiale il tutto. Ryan Lochte, campione del mondo dei 200 misti per la quarta volta consecutiva a Kazan 2015, non potrà più sfruttare in gara la sua innovativa virata subacquea sul dorso con spinta a delfino nel cambio tra la rana e lo stile libero, pena la squalifica.

La conferma definitiva è giunta dal principale organismo acquatico internazionale, che ha inviato alle varie federazioni questa nota ufficiale di interpretazione tecnica riguardo le gare dei misti. Si legge nel documento: “Ogni stile deve comporre un quarto della distanza totale. Nuotare a dorso quando si lascia la piastra per la frazione a stile libero nelle gare miste significa coprire più di un quarto della distanza a dorso e rappresenta, dunque, una squalifica“.

Tuttavia, il fuoriclasse statunitense potrà continuare a testare la sua tecnica – fruttuosa ma dal grande dispendio energetico – nello stile libero. Scrive infatti sempre la Fina: “Tranne che nei misti e nelle staffette miste, stile libero significa qualsiasi altro stile oltre a dorso, rana e farfalla“. Quindi anche l’ibrido made in Lochte, appunto. L’americano comunque non perderà le medaglie vinte in Russia.

Il video della virata da ora in poi irregolare

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Swimmeeting Alto Adige

Tag

Lascia un commento

Top