Motocross, GP Messico 2015: l’ennesimo sigillo di Romain Febvre

Febvre-Motocross-FOTOCATTAGNI.jpg

Nel terzultimo appuntamento del Mondiale di Motocross 2015 in Messico, sul tracciato di Leon, la fame di successi di Romain Febvre non sembra esaurirsi. Il portacolori della Yamaha, fresco campione del mondo con tre gare di anticipo ad Assen, ha ottenuto l’ennesima doppietta della stagione, dominando entrambe le manche sul terreno messicano, senza dare scampo ai suoi rivali. Siamo al cospetto, probabilmente, di un nuovo fenomeno della categoria con 7 GP nel palmares 2015 e con ancora tanti margini di miglioramento per la sua giovane età.

Al posto di onore, sia in gara-1 che in gara-2, si sono piazzati il britannico Shaun Simpson, primo degli umani sulla sua KTM, e il russo Evgeny Bobryshev su Honda. Distacchi imbarazzanti dalla vetta che, tuttavia, non tolgono nulla alla bontà della loro esibizione.

Non all’altezza della situazione, l’altro alfiere transalpino del Mondiale, Gautier Paulin che nel round messicano è apparso distante dagli standard cui ci aveva abituato, conquistando un quarto e un nono posto. Buona ottava posizione per Maximiglian Nagl, ex leader iridato prima del suo infortunio, che con la prestazione di gara-1 ha dato segni di risveglio. Non pervenuta la pattuglia italiana, orfana dei suoi migliori rappresentati Tony Cairoli e David Philippaerts, entrambi “fermi ai box” per problemi fisici. Per il pilota di Patti il ritorno dovrebbe essere nel round di Glen Helen (USA) mentre per Philippaerts bisognerà aspettare il prossimo anno, a seguito della caduta in allenamento in cui ha danneggiato legamenti e gomito del braccio destro. Un 2015 da cancellare per i nostri colori.

CLASSIFICA GENERALE:

mxgp

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Twitter: @Giandomatrix

 

Tag

Lascia un commento

Top