Motocross delle Nazioni 2015: Febvre leader dello squadrone francese, Italia priva di Cairoli

Febvre-Motocross-FOTOCATTAGNI-1.jpg

Siamo giunti alla chiosa della stagione 2015 per il Motocross, dopo che Glen Helen ha ospitato l’ultimo round della stagione iridata che ha incoronato Romain Febvre nuovo dominatore della categoria MXGP. Non vi poteva essere occasione migliore per Febvre se non festeggiare il Mondiale conquistato nel Motocross delle Nazioni in Francia ad Ernée, davanti al proprio pubblico. Un vero e proprio squadrone quello francese che potrà contare non solo sul “despota” della stagione 2015, in top class, ma anche su Gautier Paulin, secondo della graduatoria generale e vincitore nel GP di Europa a Valkenswaard e Marvin Musquin, vincitore del titolo iridato in MX2 nel 2009-2010 e dell’ East Coast Supercross 250MX class Championship nel 2015. A leggere il nome di questi piloti e il proprio curriculum vengono davvero i brividi e, per di più, la squadra transalpina è reduce dal successo dell’anno passato sulla pista lettone di Kegums. Potrebbe essere, pertanto, un duello con gli Stati Uniti che, come spesso accade in quest’occasione, hanno sempre un team assai qualificato, testimoniato dal round californiano del Mondiale.

Per quanto riguarda l’Italia, la nostra squadra non avrà tra le sue fila, se così la vogliamo chiamare, la formazione titolare. Saranno assenti Tony Cairoli, David Philippaerts e Davide Guarnieri. La decisione della FMI (Federazione Motociclistica Italiana), presa dopo il GP di Lombardia a Mantova, è frutto dei problemi fisici patiti dai nostri piloti nel corso di questo sfortunato 2015. I drivers che  vestiranno la Maglia Azzurra saranno: Ivo Monticelli (KTM Marchetti Racing) in MXGP, Michele  Cervellin (Martin Honda Junior Team) in MX2 e Samuele Bernardini (TM Racing Factory Team) nella Open. Tutti ragazzi estremamente giovani ma promettenti che cercheranno di sfruttare un palcoscenico così prestigioso per mettersi in evidenza.

In questo senso, il Presidente FMI, Paolo Sesti ha dichiarato a motociclismo.it: “Purtroppo è stato un 2015 sfortunato per i tanti infortuni dei nostri talenti migliori. Condivido quindi pienamente la scelta che offre alla nuova generazione un’occasione incredibile di visibilità ed esperienza. Una decisione in linea con la nostra attuale politica di rinnovamento e valorizzazione dei giovani che coinvolge non solo il Cross ma anche tutte le altre discipline”.

Sulla scelta della Nazionale italiana il Commissario Tecnico FMI, Thomas Traversini ha chiarito: “Il Motocross delle Nazioni è un obiettivo difficilissimo anche con i nostri top rider al meglio; vista la situazione, sono quindi molto felice che si dia spazio ai giovani ed anche emozionato per questi nostri ragazzi che hanno la possibilità di confrontarsi con il meglio del Cross Mondiale. Li seguo da molto e so già che metteranno impegno e cuore in questa occasione davvero unica. Il risultato del Nazioni è sempre un’incognita e, a maggior ragione in questo caso, ma il bagaglio di esperienza per Michele, Ivo e Samuele sarà davvero incredibile e di sicuro segnerà positivamente la loro carriera”.

Non ci resta che attendere i riscontri della pista, curiosi nel vedere di cosa saranno capaci i nostri giovani e, in generale, i protagonisti di questa edizione 2015.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Twitter: @Giandomatrix

Tag

Lascia un commento

Top