Lutto nel volley: addio al leggendario Sergio Guerra. 11 scudetti consecutivi da Record del Mondo, guidò l’Italia agli Europei di bronzo

Sergio-Guerra.jpg

Una grandissima perdita per il mondo del volley. Se ne è andato Sergio Guerra, leggendario coach dell’altrettanto mitica Teodora Ravenna, autentica icona dell’intero movimento pallavolistico: 11 scudetti consecutivi al femminile, un numero che addirittura è impresso nel Guinness World Record per la squadra capace di vincere più titoli nazionali uno di fila all’altro.

Dal 1980 al 1991 in Italia c’erano solo le giallorosse che vinsero anche due Champions League (1988 e 1992) in un’epoca ormai mitica, in cui il professionismo era praticamente inesistente. In mezzo le inarrivabili 72 vittorie consecutive in campionato (dal 15 marzo 1985 all’8 dicembre 1987).

La Nazionale Italiana di allora era formata per cinque sesti dalle ragazze emiliane che, guidate sempre da Guerra, conquistarono la medaglia di bronzo agli Europei 1989: fu il primo grande podio internazionale per il volley azzurro al femminile.

Sergio, spirato nella notte all’età di 71 anni, era stato anche un alzatore di livello tra gli anni ’60 e ’70, collezionando anche qualche presenza in Nazionale. Lascia la moglie Carla e i figli Matteo e Michela.

 

Lascia un commento

Top