Lotta, Mondiali 2015: Yoshida fa tredici, Giappone alla riscossa nel femminile

Lotta-Saori-Yoshida-UWW.jpg

Grande protagonista della lotta internazionale, la giapponese Saori Yoshida era certamente l’atleta più attesa di questa giornata e forse di tutto il Mondiale di Las Vegas 2015. La lottatrice che oramai è alle soglie dei trentatré anni non ha deluso le attese, centrando un tredicesimo titolo iridato consecutivo, grazie al successo nella finale della categoria 53 kg sulla svedese Sofia Mattsson. Una vittoria più sudata del previsto, con la tre volte campionessa europea che ha venduto cara la pelle, ma che alla fine ha visto la nipponica prevalere per 2-1. Salgono sul podio anche la sorprendente nigeriana Odunayo Folosade Adekuoroye e la nordcoreana Jong Myong-Suk. La campionessa europea Patrizia Liuzzi ha ceduto per 10-2 alla finlandese Tiina Paula Ylinen.

Il Giappone ha conquistato anche un altro titolo, confermandosi come la squadra dominatrice della lotta femminile. Eri Tosaka, infatti, ha ottenuto per il terzo anno consecutivo l’alloro nella categoria 48 kg, un’impresa che va sottolineata anche se cade inevitabilmente nell’ombra vicino ai record della connazionale Yoshida. Classe 1993, Tosaka è andata a vincere la finale con il punteggio di 3-2 sull’azera Maryna Stadnyk, mentre sul podio sono salit anche la canadese Geneviève Morrison Haley e l’olandese di origine polacca Jessica BlaszkaSilvia Felice è stata eliminata subito dalla colombiana Carolina Castillo Hidalgo con il punteggio di 12-0.

Campionessa olimpica in carica e due volte campionessa europea, la russa Natalia Vorobieva ha conquistato per la prima volta in carriera il massimo risultato nella rassegna mondiale, andando a battere per priorità la cinese Zhou Feng al termine di un incontro terminato sul 2-2. Vorobieva completa così la progressione dopo aver vinto il bronzo nel 2013 e l’argento nel 2014. Il Giappone è rappresentato anche su questo podio, con il bronzo di Sara Dosho, terza classificata assieme alla tedesca Aline Focken, campionessa uscente. Dalma Caneva non ha superato il primo turno, eliminata dall’israeliana Ilana Kratysh (8-6).

In giornata era prevista anche l’ultima categoria della lotta greco-romana, la 85 kg, dove si è imposto l’ucraino Zhan Beleniuk. Il campione europeo di Vantaa 2014 ha rifilato un sonoro 6-0 a Rustam Assakalov, rivelazione di giornata dopo la vittoria al primo turno sul francese Mélonin Noumonvi, campione in carica della categoria. Completano il podio l’azero Saman Ahman Tahmasebi e l’iraniano Habibollah Jomeh Akhlaghi, mentre l’azzurro Fabio Parisi non ha potuto nulla contro il ceco Albert Omarov (8-1).

RISULTATI

85 KG GRECO-ROMANA
GOLD: Zhan BELENIUK (UKR) df. Rustam ASSAKALOV (UZB), 6-0
BRONZE: Saman Ahman TAHMASEBI (AZE) df. Viktor LORINCZ (HUN), 2-1
BRONZE: Habibollah Jomeh AKHLAGHI (IRI) df. Rami Antero HIETANIEMI (FIN), 5-1

48 KG FEMMINILE
GOLD: Eri TOSAKA (JPN) df. Mariya STADNYK (AZE), 3-2
BRONZE: Geneviève MORRISON HALEY (CAN) df. Valentina Ivanovna ISLAMOVA BRIK (RUS), 4-2
BRONZE: Jessica Cornelia Francisca BLASZKA (NED) df. Hui LI (CHN), 5-5

53 KG FEMMINILE
GOLD: Saori YOSHIDA (JPN) df. Sofia Magdalena MATTSSON (SWE), 2-1
BRONZE: Odunayo Folasade ADEKUOROYE (NGR) df. Xuechun ZHONG (CHN) by FALL, 4-0
BRONZE: Myong Suk JONG (PRK) df. Anzhela DOROGAN (AZE) by TF, 13-2

69 KG FEMMINILE
GOLD: Natalia VOROBEVA (RUS) df. Feng ZHOU (CHN) by FALL, 2-2
BRONZE: Aline FOCKEN (GER) df. Anna Jenny Eva Maria FRANSSON (SWE), 6-5
BRONZE: Sara DOSHO (JPN) df. Nasanburmaa OCHIRBAT (MGL), 6-5

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: United World Wrestling

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top