Lotta, Mondiali 2015: Sadulaev ed Aliyev restano sul trono iridato

Lotta-Abdulrashid-Sadulaev-UWW.jpg

La quinta e penultima giornata dei Campionati Mondiali di lotta 2015 ha provveduto ad assegnare altri quattro titoli iridati. Nell’arena di Las Vegas, in Nevada, sono state protagoniste le donne della categoria 60 kg ed i liberisti delle categorie 61 kg, 86 kg e 97 kg.

Tra gli atleti più attesi c’era sicuramente il russo Abdulrashid Sadulaev, che ha confermato la su supremazia nella categoria 86 kg. Il giovanissimo lottatore del Daghestan, classe 1996, aveva infatti gli vinto gli Europei ed i Mondiali nella passata stagione, mentre quest’anno si era imposto agli European Games di Baku. A Las Vegas, Sadulaev ha impartito una lezione a tutti i suoi avversari, compreso l’altro finalista, il turco Selim Yaşar, superato per 6-0. Vanno a medaglia anche il georgiano Sandro Aminashvili e l’iraniano Alireza Mohammad Karimmachiani, mentre l’unico azzurro impegnato oggi, il genovese Aron Caneva, ha ottenuto un successo per 10-0 contro l’australiano Connor James Evans prima di arrendersi per 14-1 al lettone Armands Zvirbulis.

Come Sadulaev, si è confermato per il secondo anno consecutivo anche l’azero Haji Aliyev, che come nella passata edizione si è aggiudicato la medaglia d’oro della categoria 61 kg. Il ventiquattrenne ha sconfitto per 10-0 il mongolo Nomin Batbold, cancellando così la delusione degli European Games, quando chiuse “solo” terzo davanti al suo pubblico. Le medaglie di bronzo sono finite al collo dell’ucraino Vasyl Shuptar e del bulgaro Vladimir Dubov.

Nella categoria 97 kg, il russo Abdusalam Gadisov ha invece solamente sfiorato la conferma iridata. Il due volte campione europeo (2012 e 2014)  ha infatti raggiunto la finale contro lo statunitense Kyle Frederick Snyder: l’incontro si è concluso per 5-5, ma la vittoria è andata allo statunitense classe 1995, che si conferma come uno dei giovani più promettenti della scuola a stelle e strisce dopo la recente vittoria ai Giochi Panamericani ed il titolo mondiale junior del 2013. Nuove medaglie anche per Ucraina e Azerbaijan, che piazzano sul podio rispettivamente Pavlo Oliinyk e Khetag Gazyumov.

La sorpresa maggiore di questa giornata è probabilmente arrivata alla categoria 60 kg della lotta femminile, dove a laurearsi campionessa iridata è stata, contro ogni pronostico, l’ucraina Oksana Herhel. La ventunenne, infatti, aveva ottenuto delle medaglie a livello giovanile, ma tra le senior il suo miglior risultato era il quinto posto dei Giochi Europei di Baku. A Las Vegas, però, Herhel ha spodestato la campionessa uscente, la mongola Tserenchimed Sukhee, battendola in finale per 10-7. Salgono sul gradino più basso del podio la statunitense Leigh Jaynes e la bulgara Dzhanan Manolova.

RISULTATI

60 KG LOTTA FEMMINILE
GOLD: Oksana HERHEL (UKR) df. Tserenchimed SUKHEE (MGL), 10-7
BRONZE: Leigh Evelyn JAYNES (USA) df. Irina Petrovna NETREBA (AZE), 4-4
BRONZE: Dzhanan Filipova MANOLOVA (BUL) df. Yazhen SUN (CHN), 3-1

61 KG LOTTA LIBERA
GOLD: Haji ALIYEV (AZE) df. Nomin BATBOLD (MGL) by TF, 10-0
BRONZE: Vasyl SHUPTAR (UKR) df. Bajrang BAJRANG (IND), 6-6
BRONZE: Vladimir Vladimirov DUBOV (BUL) df. Masakazu KAMOI (JPN), 3-2

86 KG LOTTA LIBERA
GOLD: Abdulrashid SADULAEV (RUS) df. Selim YASAR (TUR), 6-0
BRONZE: Alireza Mohammad KARIMIMACHIANI (IRI) df. Mihail Petrov GANEV (BUL) by TF, 12-0
BRONZE: Sandro AMINASHVILI (GEO) df. Magomedgadzhi KHATIYEV (AZE) by Injury Default, 0-1

97 KG LOTTA LIBERA
GOLD: Kyle Frederick SNYDER (USA) df. Abdusalam GADISOV (RUS), 5-5
BRONZE: Pavlo OLIINYK (UKR) df. Abbas Mohammadtaher TAHAN (IRI), 3-2
BRONZE: Khetag GAZYUMOV (AZE) df. Elizbar ODIKADZE (GEO), 4-1

 

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: United World Wrestling

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top