LIVE – Ginnastica, Campionati Italiani Assoluti in DIRETTA – Finali di Specialità: azzurre al sogno tricolore

12047745_10207986301044483_704868702_n.jpg

Grande pomeriggio di spettacolo al PalaVela di Torino dove si concludono i Campionati Italiani Assoluti di ginnastica. In programma le dieci Finali di Specialità (quattro femminili, sei maschili). Chi conquisterà i tricolori?

 

La gara sarà trasmessa in DIRETTA STREAMING dalla nostra Federginnastica e verrà rilanciata su OASport.

Volete sapere cosa sta accadendo in campo gara? Volete conoscere tutti i punteggi e le prestazioni delle ginnaste?

Olimpiazzurra vi terrà compagnia con una DIRETTA SCRITTA secondo per secondo con tutti i punteggi e scoprire come andranno le azzurre.

Schiacciate il tasto F5 o fate refresh sui vostri dispositivi per ricevere gli aggiornamenti in tempo reale.

 

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ORDINI DI ROTAZIONE

 

18.15 Grazie a tutti per averci seguito in questo lungo pomeriggio. A breve cronaca e classifiche.

18.10 Ludovico Edalli Campione alla parallele, Enrico Pozzo trionfa alla sbarra.

17.50 Ora il pomeriggio proseguirà con le ultime due Finali di Specialità maschili: sbarra e parallele pari.

17.48 Ricapitoliamo le Campionesse d’Italia per il femminile: Sofia Busato al volteggio, Martina Rizzelli alle parallele asimmetriche, Carlotta Ferlito alla trave, Erika Fasana al corpo libero.

17.44 Erika Fasana vince il titolo al corpo libero con 14.750, 5.8 il D Score, 4 decimi di bonus. Quando introdurrà lo Tsukahara avvitato sarà ben altra musica. Seconda Elisa Meneghini (14.600), Terza Carlotta Ferlito (14.400).

17.40 Ora Macrì poi la Fasana per chiudere questo lungo weekend.

17.36 Mani a terra per la Ugrin sulla prima diagonale che ora è visibilmente stanca dopo aver vinto il titolo all-around. Per Ferlito 14.400 (5.6, 4 decimi di bonus), dietro a Meneghini.

17.34 Carlotta Ferlito al corpo libero.

17.31 Siamo a metà gara per il corpo libero femminile, Pisano padrone di casa vince al volteggio (13.950) causa errore del superfavorito Cingolani.

17.30 Vola Elisa Meneghini! 14.600 al corpo libero (ma ricordiamo i 4 decimi di bonus, 5.7 il D Score). Vola al comando, attende la replica di Ferlito e Fasana.

17.28 Arrivo in accosciata di Cingolani e uscita di pedana sul primo salto al volteggio. L’attrezzo ultimamente non sta dicendo bene al marchigiano.

17.24 Dopo il secondo posto alla trave Elisa Meneghini è lanciatissima! Ottimo esercizio al corpo libero. Per Mori 13.650 come Mariani e Busato, ma D Score più elevato (5.4): finisce dietro alle due.

17.22 Anche per Enus 13.650 al corpo libero, 5.2 il D Score. Sono gli stessi numeri di Busato che però ha un’esecuzione inferiore di un decimo, Enus davanti.

17.20 Per Busato 13.650, bella prova della Mariani che viene seguita da Lara Mori.

17.18 Sale Enus Mariani al quadrato.

17.15 Inizia Sofia Busato, dentro a questa finale grazie alla rinuncia di Martina Rizzelli che aveva invece ricevuto in dote il posto di Sofia alle parallele. Un regalo vincente visto che la Rizzelli ha dominato sugli staggi.

17.14 Ora altre due finali. Le ragazze chiuderanno al corpo libero, gli uomini saranno impegnati al volteggio.

17.11 Andrea Cingolani è Campione d’Italia agli anelli con 14.450 davanti a Marco Sarrugerio e Paolo Ottavi (14.400 per entrambi).

17.10 Carlotta Ferlito è Campionessa d’Italia alla trave con 14.800. Terzo oro in carriera per la siciliana dopo quelli del 2011 e 2012. Alle sue spalle Lara Mori (14.100) ed Elisa Meneghini (13.950).

17.08 Punite forse eccessivamente le imprecisioni di Meneghini che si ferma a 13.950 (5.5). L’importante era però concludere la prova senza cadute.

17.07 Cingolani 14.450 agli anelli e vince il titolo. Non un grande risultato considerando l’elevatissima D Score (6.6) ma oggi basta così.

17.06 Finalmente entra il costale per la Meneghini! Un esercizio lineare, senza grosse sbavature. Dopo tre errori consecutivi la Mini non ha deluso. Sicuramente un esercizio d’argento, vediamo se può scavalcare il 14.800 della Ferlito. 13.100 per Campana, manca solo la prova della Mori.

17.04 Sarruggerio va al comando agli anelli con 14.400, stesso punteggio di Ottavi ma miglior esecuzione. Ora Cingolani per far saltare il banco.

17.02 Per Tea 13.900 che valgono la seconda posizione. Ora Giorgia Campana per inseguire il podio.

17.00 Tea Ugrin impegnata alla trave, siamo a metà della finale. Meneghini poi penultima a salire sull’attrezzo ma il punteggio della Ferlito sembra imbattibile.

16.59 Agli anelli comanda Paolo Ottavi con 14.400.

16.56 Punteggio che premia Carlotta Ferlito: 14.800, 5.9 il D Score, 8.8 l’esecuzione, 1 decimo di bonus. Ha mancato un collegamento rispetto al super esercizio della Golden League. Ipoteca il successo.

16.55 Una grandissima prova per la siciliana, molto pulita e solida. Finalmente un riscatto dopo il pessimo esercizio di ieri, giustamente criticato anche dal DT.

16.54 Ora Carlotta Ferlito!

16.52 Così al momento comanda Marongiu alla trave (13.650) in attesa delle big della specialità.

16.50 Cadute per Carofiglio e Grisetti alla trave.

16.46 Sui 10cm aspettano tutti Carlotta Ferlito ed Elisa Meneghini per riscattare gli errori di ieri. La brianzola è stata ripescata dopo la rinuncia di Federica Macrì.

16.44 Anelli privi del grande Matteo Morandi che a breve si opererà al menisco. Alle parallele ha incominciato Lavinia Marongiu, 17 anni ieri.

16.43 Si passa subito ad altre due Finali: trave per le ragazze, anelli per gli uomini.

16.40 Martina Rizzelli Campionessa d’Italia alle parallele (14.650). Primo tricolore per la comasca che conferma il suo ruolo di favorita. Meravigliosa seconda Giada Grisetti che sta davanti alla Campionessa d’Italia uscente Giorgia Campana: entrambe 14.000, entrambe 5.7 di difficoltà, la Grisetti però è più giovane. Giù dal punto Ugrin, Mori e Mariani caduta.

16.38 Alberto Busnari è Campione d’Italia al cavallo con maniglie. 17esimo tricolore in carriera! Dal 1998 al 2015 un dominio interrotto solo nel 2004. Puntiamo forte su di lui a livello individuale ai Mondiali dove conterà però soprattutto la squadra. Il suo 14.900 vale il primo posto, secondo Paolo Principi (14.650), terzo Mattia Tamiazzo (14.150).

16.36 Buona prova di Tea Ugrin che prende 13.850, terza al pari di Mori. Ora vediamo Giorgia Campana che difende il titolo: sembra quasi impossibile scavalcare questa Rizzelli ma la romana tenta il colpaccio.

16.34 Erika Fasana 13.400 causa caduta, ma ancora da annotare il 5.9 di difficoltà.

16.32 Erika Fasana cade su un salto alle parallele. Martina Rizzelli si conferma così al comando con 14.650, Lara Mori in precedenza 13.850.

16.30 Forse ci si aspettava di più dal punteggio di Busnari: 14.900, 6.6.

16.27 Un grandissimo Busnari! Fa sperare per i Mondiali.

16.23 Ora minuto di riscaldamento nel mezzo delle finali. Si ripartirà con Alberto Busnari al cavallo: si farà subito sul serio. Alle parallele invece spazio a Lara Mori. Per Grisetti 14.000, seconda dietro alla Rizzelli!

16.22 Stesso risultato di ieri per Mariani: 13.550, 6.0 la nota di partenza, 2 decimi di bonus. Ora Giada Grisetti, prima nel turno di qualificazione.

16.21 Proprio come ieri. Enus realizza poi un esercizio meraviglioso, doppio teso in uscita, eccellente pulizia di esecuzione, si fanno apprezzare i Tkatchev ma paga ancora quella caduta iniziale. Aveva in mano il tricolore.

16.20 Enus Mariani sbaglia ancora la piantata con un giro, elemento di apertura alle sue parallele. 14.650 (6.0, 4 decimi di bonus) per Rizzelli che vede il titolo.

16.18 Il punteggio per Meneghini è di 13.600 (5.5). Ora attendiamo il tabellino di Rizzelli prima di Mariani.

16.17 Alte le difficoltà di Rizzelli ma un po’ sporca l’esecuzione, leggermente storta l’uscita.

16.16 Alle parallele aprirà Elisa Meneghini dopo la buona prova di ieri su questo attrezzo. Poi subito Rizzelli e Mariani.

16.15 Alberto Busnari insegue il 17esimo titolo: dal 1998 al 2014 ha sempre vinto tranne nel 2004.

16.13 Alberto Busnari insegue l’ennesimo tricolore sul suo attrezzo, alle parallele attesa sfida tra Martina Rizzelli (ripescata per rinuncia di Busato) ed Enus Mariani con possibili introduzioni di Lara Mori ed Erika Fasana.

16.11 Consueti minuti di riscaldamento.

16.10 Ora gli atleti si trasferiscono sui prossimi due attrezzi. Le donne saranno impegnate alle parallele asimmetriche, gli uomini al cavallo con maniglie.

16.08 Tommaso De Vecchis è Campione d’Italia al corpo libero (14.200), Enrico Pozzo d’argento (14.100) in virtù di una migliore esecuzione rispetto a Nicola Bartolini (14.100).

16.07 Classifica finale al volteggio (femminile). Tricolore per Sofia Busato (13.975), argento ad Adriana Crisci (13.875), bronzo per Desiree Carofiglio (13.750). Il titolo è quindi per una junior che succede alla tripletta di Arianna Rocca, per infortunio.

16.06 Federica Macrì con 13.675 è quarta al volteggio.

16.04 Nicola Bartolini con 14.100 (ma da rimarcare il 6.3 di difficoltà) è secondo al corpo libero. Comanda sempre De Vecchis con 14.200 in attesa di Principi e Pozzo.

16.02 Va sul semplice la Busato sulla seconda prova: 12.900, la media di 13.975 le permette di scavalcare la Crisci e sostanzialmente ipoteca il titolo. In futuro dovrà lavorare sul secondo salto per primeggiare in ottica internazionale.

16.01 Ecco l’annunciata bomba di Sofia Busato: 15.050, 5.8 il D Score, 2 decimi di bonus. Peccato che sia ancora junior.

15.59 Eccezionale doppio avvitamento di Sofia Busato. Atterraggio plastico e stoppato, ottimo stacco.

15.58 Sarrugerio cade sul Tabac avanti e poi anche sull’uno e mezzo. Brutta prova.

15.57 Tommaso De Vecchis con 14.200 (5.7) balza al comando della Finale di Specialità al corpo libero. Ora minuti di riscaldamento nel mezzo della gara visto che si stanno svolgendo contemporaneamente prova maschile e femminile.

15.55 Per Carofiglio 13.700 di media al volteggio, finisce alle spalle della Crisci. Ottimo esercizio per De Vecchis.

15.53 Cingolani 12.400, naturalmente addio ai sogni di vittoria. Ricomporsi in ottica Glasgow. Ora Sofia Busato al volteggio mentre De Vecchis sale al quadrato.

15.52 Arrivo in accosciata sul doppio avanti per Andrea Cingolani in seconda diagonale. Poi cade sul doppio e mezzo salto avanti. Purtroppo errori importanti per uno dei nostri uomini da Mondiali.

15.50 La seconda prova di Crisci vale 13.350, media di 13.875. Desiree Carofiglio è uscita dalle linee di riferimento sul primo salto, piegando anche le gambe.

15.48 Tommaso Frigerio al quadrato. Naturalmente il grande favorito di questa Finale è Andrea Cingolani mentre la Crisci ha eseguito anche la sua seconda prova, atleta di casa tra l’ovazione del pubblico. Il primo salto era stato valutato in 14.400.

15.46 Al volteggio Adriana Crisci con un avvitamento e mezzo. Prova a inseguire il trionfo…

15.45 Iniziano le Finali! E’ Taito ad aprire il corpo libero maschile.

15.43 Chi ha sbagliato ieri deve riscattarsi e confermare il proprio valore. Pensiamo soprattutto a Carlotta Ferlito che ha deluso dalla trave, a Elisa Meneghini ancora piede a terra dai sui 10cm, a Enus Mariani che deve riproporre le proprie parallele.

15.41 I punteggi odierni andranno sicuramente a influire sulle già annunciate convocazioni per i Mondiali. Tra le ragazze rimangono 8 in corsa: Vanessa Ferrari è chiamata a un test d’efficienza tra due settimane. Tea Ugrin veste il tricolore e sicuramente ha messo in difficoltà il DT.

15.40 Si inizierà con il volteggio femminile e il corpo libero maschile.

15.37 Ieri troppe cadute. Speriamo oggi di vedere qualcosa di meglio.

15.36 Difficile fare dei pronostici, si prevedono anche tanti colpi di scena. Ricordiamo che Elisa Meneghini e Martina Rizzelli erano rimaste fuori dagli atti conclusivi di trave e parallele asimmetriche ma le vedremo comunque sui loro attrezzi di punta causa rinunce altrui.

15.35 Gara fondamentale in ottica Mondiali, manca meno di un mese. Dopo questo appuntamento le ragazze saranno impegnate alla Novara Cup contro Romania, Belgio e Spagna tra due settimane, gli uomini settimana prossima a Cagliari.

15.34 Dieci Finali di Specialità in programma, sarà grande battaglia per i tricolori.

15.30 Ginnasti pronti per presentarsi alle giurie prima dei consueti minuti di riscaldamento.

15.15 Buongiorno cari amici della ginnastica. Alle 15.30 incominceranno le Finali di Specialità dei Campionati Italiani.

 

Articoli correlati:

Campionati Italiani Assoluti – Impresa di Tea Ugrin! Trionfa il Cigno, cadono le big Fasana, Meneghini, Ferlito

Campionati Italiani Assoluti – Tea Ugrin: vento, estro e ali da Cigno da Trieste per riconfermarsi Campionessa

Campionati Italiani Assoluti – L’analisi di Casella: “Brava Ugrin, non piace Ferlito, infortuni Ferrari e Fasana, fallisce Mariani”

Campionati Italiani Assoluti – Come sta l’Italia verso i Mondiali? Le pagelle delle azzurre

Campionati Italiani Assoluti – Oggi Finali di Specialità: chi vincerà? L’analisi dei quattro attrezzi

Campionati Italiani Assoluti – Tutte le qualificate alle Finali di Specialità: due big eliminate!

Lascia un commento

Top